Fontanelice. E' stato naugurato il 6 aprile il Centro sovracomunale di Protezione Civile “Val Santerno” e la sede riqualificata del Corpo Forestale dello Stato All’iniziativa, presieduta da Vanna Verzelli, sindaco di Fontanelice,  erano presenti: Simonetta Saliera, Vice Presiedente della Regione Emilia Romagna, Pierangelo Baratta, Comandante provinciale dei Corpo Forestale dello Stato, Antonio La Malfa, Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco e Maurizio Mainetti, Direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile. I nuovi locali che ospitano le sedi della Protezione Civile e del Corpo Forestale dello Stato sono stati ricavati nella struttura “Ex Colormec” lungo la S.P. “Selice Montanara” che già ospita da ottobre 2013 il Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari.  

“Oggi arriva a compimento un nuovo polo – dichiara Verzelli – che abbiamo voluto per dare più sicurezza all’intero territorio della Valle del Santerno. L’integrazione tra le forze locali che si occupano di Protezione Civile e quelle dello Stato, come anche sottolineato dall’interessante convegno di oggi, risulta l’arma vincente per affrontare eventuali calamità naturali. Con questa struttura arriva quindi a completamento il progetto voluto dalle Amministrazioni comunali della nostra Vallata che ha visto Fontanelice, per la sua conformazione geografica, quale sede naturale di questo nuovo Centro. Oggi lasciamo alle future generazioni un territorio più sicuro, convinti che questo rappresenti un valore che favorirà una ulteriore crescita delle nostre comunità”.

Nello stesso complesso, di circa 1.800 metri quadri, trovano posto anche i magazzini comunali e del Circondario, rendendo la struttura un vero e proprio “centro nevralgico” adatto a gestire qualsiasi tipo di emergenza.