Imola. Ennesima truffa di ben 20mila euro a un'anziana di 93 anni. La donna è stata derubata da un uomo che si sarebbe presentato alla sua abitazione dopo che una donna, qualificatasi per avvocato, le aveva telefonato il giorno precedente dicendole che sua nipote era rimasta coinvolta in un incidente stradale e pertanto doveva risarcire il danno provocato a terzi. L’uomo, asserendo di essere il perito dell’avvocato, sarebbe riuscito a convincere la vittima a consegnare 8.000 euro in contanti come “risarcimento”. L’anziana, ignara del raggiro in cui era caduta, è andata in camera per prelevare il denaro da un cassetto e lo ha consegnato al perito ch,e approfittando di una distrazione della donna, è entrato nella stanza da letto e si è  impossessato di altri 12mila euro in contanti che si trovavano incustoditi sopra il materasso. I carabinieri hanno avviato le indagini