Castel San Pietro (Bo). Una lite fra due anziani per questioni condominiali si trasforma in una denuncia piuttosto pesante. Il 18 aprile i carabinieri sono stati chiamati per sedare una lite tra due vicini di casa scaturita all’interno di una palazzina del centro. Giunti sul luogo, i militari dell'Arma hanno sedato gli animi dei due condomini, un uomo e una donna e li hanno invitati a mantenere la calma.

Durante gli accertamenti, è emerso che l’uomo, 71enne, risultava detentore di una pistola semiautomatica calibro 7.65, regolarmente denunciata presso la locale stazione dei Carabinieri. Considerati i fatti e soltanto per mera precauzione, i carabinieri hanno invitato l’uomo a mostrare l’arma, ma lui si è giustificato dicendo che l’aveva traferita nel nuovo domicilio a Ozzano Emilia. La mancanza di un’autorizzazione ad eseguire il trasferimento e l’omessa denuncia presso la locale autorità di P.S. sono costate care al 71enne che dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria per porto abusivo di arma e omessa denuncia di armi.