Imola. Tutto bene, buoni risultati di bilancio e nomine di persone vicine al sindaco per quanto riguarda Area Blu e BeniComuni. Forse i cittadini avranno qualcosa da ridire sulle multe per divieto di sosta che che con grande solerzia vengono elargite soprattutto in centro storico e per alcune buche sulle strade ma per l'amministrazione comunale pare non esserci alcun problema.

Area Blu – L'assemblea dei soci di Area Blu Spa ha approvato il bilancio consuntivo 2013. La società ha chiuso l'esercizio con un valore della produzione di 5.395.223 euro, in leggero incremento rispetto al 2012. L'utile d'esercizio dopo le imposte è di 249.923 euro e consente una distribuzione di dividendi agli enti soci nella misura di 3 euro ad azione. Per il Comune di Imola, che ne possiede 49mila (70% delle quote), il dividendo è di 147mila euro. Per quanto riguarda il piano di investimenti, si prevedono opere da realizzare nel corso del 2014, tra le quali ricordiamo: la rotonda all'incrocio De Amicis/Emilia/Pisacane/Zappi (250mila euro), la realizzazione di un impianto semaforico all'incrocio tra le vie Cartesio e Resistenza, all'interno del progetto complessivo di sistemazione del primo tratto di via Campanella (125mila), interventi sul sistema dei parcheggi (150mila euro). Vedremo quanto sarà pronto alla fine dell'anno.
“Area Blu continua a registrare risultati positivi – commenta Daniele Manca -, anche in termini di crescita occupazionale e di know-how, in particolare nei settori della mobilità e della sicurezza urbana. Il risultato del 2013 consente anche la distribuzione di dividendi, a conferma della validità della scelta di gestione in house dei servizi e del fatto che il sistema pubblico, in questo campo, può assicurare conti in ordine, posti di lavoro e investimenti”. La stessa assemblea ha inoltre ratificato la nomina dei componenti del collegio sindacale della società, su designazione dei soci. Due di questi sono stati nominati dal sindaco di Imola, in ottemperanza alla convenzione in essere tra gli enti, che attribuisce al Comune di Imola la designazione di un Sindaco effettivo, con funzioni di presidente e di un secondo componente da individuarsi previo consenso degli altri soci. La nomina del terzo Sindaco effettivo spetta invece alla Provincia di Bologna. Le persone designate da Manca sono Isabella Maria Bacchini, già presidente del Collegio sindacale e ora rinominata per lo stesso incarico ed Elis Dall'Olio, ex sindaco di Dozza (proprio come Manca) ora in pensione. Il terzo componente è Enrico Corsini.

BeniComuni – È stato approvato anche il Rendiconto 2013 di BeniComuni srl, società interamente di proprietà del Comune di Imola. Il valore della produzione è di 11.224.670 euro, è stato raggiunto un Margine Operativo Lordo di 334.780 euro e sono stati effettuati investimenti pari a 1.345.296 euro. Il consuntivo registra quindi un utile prima delle imposte di 184.544 euro, che diventano 49.573 dopo le imposte. “Il primo vero esercizio di BeniComuni, dopo la fase di avviamento della società, si chiude in  maniera positiva ed equilibrata – dichiara il sindaco –. Il progetto di sviluppo si sta attuando e si cominciano a vedere i risultati, che consistono in una maggiore cura e manutenzione della città. Ringrazio tutti per il lavoro svolto, i dirigenti e i lavoratori. Puntiamo sul 2014 per fare un ulteriore passo in avanti nella direzione intrapresa”. Amministratore unico è sempre Loris Lorenzi, pensionato che detiene la carica di direttore del Con.Ami.