Medicina. Piccolo “giallo” il Primo Maggio. La banda ha fatto un giro nel centro storico passando davanti alle sedi dei partiti. Quando è arrivata davanti a quella del Pd, secondo alcune persone, il sindaco Onelio Rambaldi avrebbe presentato la lista del suo partito. “Non è andata assolutamente così – si affretta a smentire Rambaldi -, ma si è svolta come tutte le altre celebrazioni del Primo Maggio. Al giungere della banda davanti alla sede del Pd (va da tutti i partiti che ne fanno richiesta), c'è stato lo scambio dei garofani. Con me c'erano alcuni giovani che fanno parte della nostra lista e ho ritenuto di dire i loro nomi brevemente. Non c'entra nulla con la presentazione ufficiale di tutta la lista del Pd che faremo insieme con quelle alleate di Sel e di Medicina Democratica e Solidale nei prossimi giorni”.

La spiegazione di Rambaldi non convince per nulla Kim Bishop, candidata a sindaco del Movimento 5 stelle: “Già non ho mai capito perché la banda il Primo Maggio debba passare davanti alle sedi dei partiti, la cosa non sta nè in cielo nè in terra visto che è la festa di tutti i lavoratori e dovrebbe essere un momento istituzionale, non politico, anche e soprattutto per il sindaco Rambaldi che rappresenta tutti i cittadini. Poi ha pensato bene di farsi pure un po' di campagna elettorale. Per me è un'aggravante”.

(m.m.)