Lugo (Ra). L'edificio oggetto dell'intervento, di proprietà dell'Asp, è un fabbricato di circa 300 metri sito in via Fermini. Attiguo all'area della casa protetta Sassoli, è l'ultimo di un aggregato urbano ai margini del centro storico di Lugo di recente costruzione che non presenta caratteristiche di pregio storico-architettonico. L'attuale edificio verrà demolito e interamente ricostruito.

Scopo dell'Asp è di creare una comunità alloggio, così come definita dalla delibera di Giunta regionale 546/2000, vale a dire una struttura socio-assistenziale di ridotte dimensioni, destinata ad anziani non autosufficienti di grado lieve che necessitino di una vita comunitaria e di reciproca solidarietà. La comunità alloggio fornirà ospitalità e assistenza creando le condizioni per una vita comunitaria, parzialmente autogestita, con l'appoggio dei servizi territoriali. L'obiettivo è quindi quello di creare una struttura socio-assistenziale residenziale che possa facilmente sfruttare le attività ricreativo-culturali e l'assistenza proveniente dall'adiacente casa protetta Sassoli. Il progetto troverà piena copertura tramite fondi propri di bilancio dell'Asp, per un importo previsto di 1.250.000 euro. L'inizio dei lavori è previsto per il prossimo settembre, la loro durata in circa un anno, per cui la piena entrata in esercizio della nuova struttura è in programma entro la fine del 2015.
Approvati il progetto esecutivo e il quadro economico, il bando per l'aggiudicazione delle opere verrà indetto già nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda l'aspetto, infine, ambientale ed energetico, l'intervento, di assoluta eccellenza, si inserisce a pieno titolo all'interno dei progetti “Lugo Città Solare” e “Un Futuro Green per la Bassa Romagna”, a dimostrazione del fatto che anche il settore pubblico è in grado di dare il proprio concreto contributo al miglioramento della qualità ambientale del territorio.