Imola. Un altro week-end ad alto tasso di rumorosità attende i cittadini per la 4 Ore di Imola European Le Mans Serie, in programma sulla pista dell'autodromo “Enzo e Dino Ferrar”. Ci saranno trentotto vetture per le categorie LMP2, GTE e GTC, unica occasione per gli appassionati delle competizioni endurance per vedere in azione questi fantastici prototipi e gran turismo.

Assenti nella categoria LMP2, team, vetture e piloti italiani si annunciano grandi protagonisti sia nella GTE che nella GTC. La parte del leone la fa la scuderia AF Corse, con ben 14 vetture al via. Nella GTE, dove si annuncia un duello incandescente tra Ferrari e Porsche, riflettori puntati su Mirko Venturi, in equipaggio con Duncan Cameron e Matt Griffin, vincitori della gara di Silverstone. Attesa anche per Marco Cioci e Piergiuseppe Perazzini, che vanno a caccia del podio sulla pista di casa. Tra i papabili alla vittoria c'è sicuramente l'equipaggio composto da Andrea Bertolini e i russi Viktor Shaitar e Sergey Zlobin, secondi a Silverstone dopo una battaglia decisa solo nel finale. Altri italiani in gara, Lorenzo Casé in coppia con Raffaele Giammaria, Daniel Zampieri, Giacomo Piccini e Matteo Cressoni, tutti su Ferrari. Sulla F458 Italia gareggerà anche Fabien Barthez, ex portiere della Nazionale Francese di calcio.

Contro l'armata di Maranello, la Porsche schiera quattro equipaggi. Il più accreditato è quello formato dai francesi Raymond Narac, Nicolas Armindo e David Hallyday, che nella prova d'apertura a Silverstone è salito sul terzo gradino del podio.

Vincitore in Gran Bretagna nella categoria GTC, Alessandro Pier Guidi cerca il bis ad Imola con la 458 del team Ukraine. Nel quasi monopolio Ferrari, in pista ci saranno comunque anche Porsche, BMW e McLaren. Altri italiani, Maurizio Mediani, Andrea Piccini e Francesco Castellacci. Tra i piloti di spicco, Mika Salo, ex-driver di Formula Uno.

Il programma del weekend della 4 Ore di Imola European Le Mans Series prevede prove al sabato e qualifiche e gara la domenica a partire dalle 14. In pista anche la Porsche Cup France. Si ricorda che l'accesso al paddock sabato e domenica costa 10 euro, aperte le tribune A (Centrale) e D (Acque Minerali) con accesso libero