Il primo conflitto mondiale,  è stato segna un punto di cambiamento per lo svolgimento dei conflitti che aveva visto coinvolte le nazioni europee. Fu una guerra soprattutto di posizione, per questo la Grande Guerra è nota anche con in nome di Guerra di Trincea.

 

Dal 1914 al 1918, il primo conflitto mondiale del Novecento vede andare in trincea oltre 65 milioni di militari. Di questi, poco meno di 10 milioni muoiono in battaglia o in prigionia per ferite e malattie, mentre è altissimo il numero di chi rimane ammalato, mutilato o invalido.

Per l’Italia tutto comincia il 24 maggio 1915, ma migliaia di italiani (i trentini) erano già morti sui campi dell’Impero russo, indossando la divisa dell’esercito austroungarico.

E proponiamo uno scritto dello storico trentino Quinto Antonelli per ricordare con chiarezza cosa significa la guerra.