Imola. Con un dato ormai piuttosto stabile (48 sezioni su 61), alle europee 2014 il Pd conferma la sua ascesa trionfale al 58,15% mentre il Movimento 5 stelle resta la seconda forza pur perdendo sensibilmente rispetto alle politiche del 2013 (aveva il 26%) con il 18,81% che comunque non è lontano dalle comunali 2013 (19,6%). Forza Italia al 9,17% e Nuovo centrodestra (2,67%) calano ancora dal magro risultato del Pdl nel 2013 con il 12,6%, la Lega Nord fa una cura ingrassante a conferma che il nuovo segretario nazionale Matteo Salvini ha dato una scossa positiva e la lista Tsipras va oltre il muro del 4,21% portando il suo apporto al livello nazionale.

Ovviamente soddisfatto il segretario della federazione Pd Marco Raccagna: “Bisogna dare atto a Matteo Renzi e alla sua squadra di governo di avere rimesso in piedi in pochi mesi un paese che era schienato. Il Pd, in poco tempo ha fatto scelte, preso decisioni importanti e tenuto meno convegni. Questo risultato che toca quasi il 60% nell Imolese e il 40% a livello nazionale ci carica di una responsabilità maggiore davanti ai tantissimi cittadini che hanno riposto in noi tanta speranza”.

(Massimo Mongardi)