Imola. Ex Cognetex, finalmente dopo più di un anno di tribolazioni l'accordo è stato concluso. Il 6 giugno, per lunghe ore nel pomeriggio, la proprietà della Sant'Andrea di Novara e la cordata imolese interessata all'acquisto (Curti, Elettrotecnica e alcuni professionisti locali) si sono incontrate senza avvocati e con la volontà di trovare un'intesa che è arrivata anche se i particolari non sono ancora noti. Sicuramente il sito produttivo imolese resterà così come parte della cinquantina dei dipendenti con l'aggiunta di altrettanti ingressi se dovesse essere mantenuto il contratto con il cliente Bonfiglioli.

Il prezzo per l'affare dovrebbe essere vicino a 470mila euro per il ramo meccano-tessile dell'impianto imolese e 50mila euro per quello relativo all'officina. Si parla anche di un conguaglio per le eventuali variazioni del magazzino dopo la ripresa dell'attività dell'azienda e l'acquisto di macchinari da circa 200mila euro l'uno. Sulle cifre esatte però nulla è trapelato dalla riunione del 6 giugno.