In Trentino il turista è soprattutto un ospite. Questa filosofia, che da sempre ne caratterizza l'accoglienza, si ritrova oggi nel progetto “Guest Card”, un'iniziativa dedicata a chi arriva in questa terra e pensata per mettere a disposizione il meglio del territorio attraverso sconti, promozioni e convenzioni. Ma non solo.
La “Guest Card” permette di entrare gratuitamente in musei, castelli, parchi naturali e viaggiare liberamente con il trasporto pubblico per tutto il periodo della vacanza. Fra le destinazioni, vi sono alcuni dei luoghi più conosciuti del Trentino: i castelli Buonconsiglio, Thun, Beseno e Stenico, musei come il Mart, il Muse, il Diocesano, il Museo Storico italiano della Guerra di Rovereto, quello degli Usi e dei Costumi della gente trentina. E poi, ancora, il circuito termale con cinque stabilimenti convenzionati, oltre a bellezze naturali come le Piramidi di Segonzano, il Canyon del Rio Sass o allestimenti in ambiente aperto come Arte Sella. Sono tanti, oltre 70, i punti di interesse distribuiti nelle valli trentine ed accessibili grazie a questa iniziativa, un lungo elenco che è possibile consultare su www.visittrentino.it/card oppure attraverso il proprio smartphone, accedendo al proprio profilo personale. Un'occasione in più per scoprire piccole grandi perle che arricchiscono questa terra.

La “Guest Card”, uno strumento innovativo nel panorama del turismo nazionale, ha inoltre tra le proprie caratteristiche la grande versatilità e semplicità d'uso. Verrà consegnata in omaggio all'ospite non appena giunto nella struttura ricettiva (altrimenti è acquistabile presso gli uffici della locale organizzazione turistica al prezzo di 40 euro e valida per una settimana) e sarà da subito utilizzabile: si tratta di una carta personale e non cedibile, per usufruirne basta presentarla presso le biglietterie delle strutture che si intendono visitare oppure esibirla ad autisti e controllori della rete di trasporto pubblico urbana ed extraurbana su tratte provinciali. Attraverso il codice QR è possibile verificare, anche da un semplice smartphone, i servizi a disposizione. Per le famiglie è prevista un formula family, che estende la validità delle proposte anche ai minori.

Questo progetto non sostituisce, bensì integra le altre presenti sul territorio. A cominciare dalla card che consente di accedere ai servizi di “TrentoRovereto. Città di Culture”, un'iniziativa che valorizza il Trentino sul fronte del turismo culturale, e che, a poco più di un anno dalla nascita sta evidenziando interessanti segnali di crescita. Un mondo al quale si ha accesso grazie a questo strumento innovativo, che permette di visitare musei, palazzi, castelli, siti archeologici delle due città e dei loro dintorni, senza doversi preoccupare di acquistare il biglietto.

Gli eventi di “L’Arte della vacanza” >>>>
 
Tutte le info su visittrentino.it