Imola. Il Caffè Della Rocca, in collaborazione con il Combo Jazz Club, proporrà nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre la rassegna “La vena del jazz”. Giunta alla sua quattordicesima edizione, la manifestazione presenterà un cartellone di 11 appuntamenti con cadenza settimanale, sempre di mercoledì o di giovedì ( nel periodo dei mercoledì del centro), e andrà avanti fino al 3 settembre, con inizio alle 21,30. La rassegna, come sua tradizione presenterà un programma a carattere prevalentemente jazzistico con qualche sconfinamento nella musica brasiliana; sarà contrassegnata dalla qualità e presenterà formazioni composte sia da musicisti affermati che da giovani, bravi musicisti emergenti; con proposte e generi diversificati e con la presentazione, anche in questa edizione di recenti produzioni discografiche.

Si inizierà mercoledì 11 giugno con l'esibizione della “Vassura Baroncini Open Band”, corposa e coinvolgente formazione nata da un progetto didattico della Scuola Comunale di Musica Vassura Baroncini portato avanti dal maestro Roberto Bartoli contabbassista jazz imolese di rilevanza nazionale. La formazione, che è già considerata una delle orchestre giovanili più interessanti e creative della nostra Regione e che ricordiamo era già stata ospite nel 2011, presenterà per l'occasione “Blu,verde, giallo,ocra: dai cieli d'Irlanda al Kasaposerbiko” un interessante viaggio attraverso le tradizioni musicali dell'Europa di ieri e di oggi in un repertorio variegato tra jazz, stilemi classici e sonorità etniche.

Giovedì 19 giugno ci sarà il primo appuntamento con la musica brasiliana con la nota e brava vocalist bolognese Silvia Donati specialista del genere, che accompagnata dal chitarrista Giancarlo Bianchetti e dal batterista, percussionista Roberto Rossi, ottimi musicisti oltre che suoi storici collaboratori, presenterà il nuovo cd “TRE”.

Giovedì 26 giugno si esibirà la formazione degli “Almadira” trio che presenterà un raffinato repertorio di loro composizione tra musica d'autore e sonorità etniche e folk legate all'area del Mediterraneo.

Giovedì 3 luglio ospite del Caffè della Rocca sarà l' Hot Club De Bologne travolgente settetto jazz bolognese attivo dal 2010 che raccoglie solisti di diversa estrazione in un progetto musicale aperto che si rifà apertamente allo spirito e alla tradizione del leggendario “Hot Club De France”. In repertorio classici del jazz manouche del grande chitarrista Django Reinhardt, senza rinunciare agli standard classici della tradizione swing e di New Orleans.

Giovedì 10 luglio sarà la volta di un ottimo duo jazz composto dalla vocalist romagnola Laura Avanzolini , una delle migliori voci emerse negli ultimi anni nel panorama jazz della nostra Regione e che sta iniziando a farsi notare anche a livello nazionale e dall'affermato pianista faentino (già al fianco di Cristina Zavalloni e dei Quintorigo) Michele Francesconi. I due presenteranno in una versione acustica il loro cd “Skylark” uscito l'anno scorso per l'etichetta “Zone di Musica”.

Mercoledì 16 luglio ancora spazio alla musica brasiliana con “Circolo Odeòn” Si tratta di un ensemble di musicisti guidati dal noto chitarrista Rocco Casino Papia che hanno dedicato la propria ricerca al “choro” o “chorinho”genere musicale progenitore del samba, che sul finire dell'800 fonde a Rio De Janeiro le danze europee con i ritmi afro-brasiliani. Un genere e una realtà tuttora viva in Brasile apprezzata e conosciuta in tutto il mondo grazie anche allo splendido film documentario “Brasilerinho” di Mika Kaurismäki. Il “Circolo Odeòn” è composto oltre che da Rocco Casino Papia, da Barbara Piperno al flauto traverso, Tim Trevor-Briscoe al clarinetto e da Marco Ruviaro al mandolino. Al Caffè della Rocca presenteranno il cd live omonimo uscito lo scorso anno.

Mercoledì 23 luglio ultimo appuntamento, per questa edizione, con il Brasile e la sua musica con il quartetto della vocalist brasiliana Ivete Souza che ritorna ospite della “Vena del Jazz” dopo il successo ottenuto nell'altra occasione. La brava Ivete, originaria di Bélem, città del nord del Brasile, è una delle interpreti più interessanti della scena brasiliana in Europa; con il suo qualificato quartetto composto dal chitarrista Federico Codicè, dal pianista Maurizio De Gasperi e dal batterista Marco Zanotti, presenterà “Tutti I Colori Del Brasile” una antologia frizzante di classici della tradizione carioca tra samba e bossa nova.

Mercoledì 30 luglio sarà di scena il chitarrista Stefano Savini con il suo “Quintetto Cosmico”.
L'attivo musicista e compositore lughese già apprezzato dal pubblico del Caffè della Rocca ritorna per presentare con un qualificato ensenble tutto romagnolo la sua ultima fatica discografica “ Musica Semplice” inciso per l'etichetta “Dodici Lune”.

Mercoledì 6 agosto ancora una serata di jazz manouche questa volta con il trio “ Rue Mably”. Nato nel 2001 formato dai chitarristi Niccolò Corsini e Manuele Mefiti e dal contrabbassista Dario Balleggi, il combo toscano animerà la serata con un repertorio tutto dedicato al gipsy jazz.

Mercoledì 27 agosto, dopo la pausa ferragostana, si esibirà la nota formazione dei “Junkfood”. Nato nel 2007, il gruppo composto dal chitarrista Michelangelo Vanni , dal trombettista Paolo Ranieri, dal bassista Simone Calderoni e dal barterisa imolese Simone Cavina è artefice di un sound ricercato , contemporaneo frutto di una sintesi attenta tra post-rock strumentale, jazz e psichedelia. In questa occasione presenteranno dal vivo in una versione più unplugged alcuni dei brani del loro ultimo cd “Cold summer of the dead” e alcuni standard rivisitati alla loro maniera.

Infine l'ultimo appuntamento in programma mercoledì 3 settembre con il giovane pianista imolese Enrico Pelliconi che presenterà in quartetto il suo primo cd “ Mai Troppo Piano” che lo vede anche in veste di compositore. Con lui il sassofonista Fabio Cimatti, il bassista Pierluigi Mingotti e il batterista Giacomo Scheda.