Imola. I carabinieri hanno denunciato un 30enne albanese, residente a Imola, per detenzione abusiva di armi e munizioni e violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale. Il 30enne, sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria., è stato trovato in possesso di un proiettile calibro 7.65 nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita il 23 luglio dai militari dell'Arma. In realtà, i militari non stavano cercando né armi né munizioni, bensì dei documenti relativi a una falsa dichiarazione ed attestazione in atti e falsità ideologica che sarebbe stata commessa dal 30enne al fine di condizionare la valutazione dell'Autorità Giudiziaria che avrebbe dovuto autorizzarlo ad allontanarsi dal luogo di dimora per esercitare l'asserita attività lavorativa.