Imola. Nel cuore della notte del 23 agosto, un cittadino imolese, svegliato dai rumori, si è accorto che qualcuno stava armeggiando attorno a una piccola cisterna di gasolio, nel suo giardino. Ha quindi allertato il 112, che ha fatto intervenire la pattuglia dei carabinieri di Sesto Imolese.

A breve distanza dall’abitazione del segnalante, i militari dell'Arma hanno sorpreso un’autovettura con a bordo un uomo originario e residente ad Argenta (Ferrara). Attirati subito dal forte odore di combustibile proveniente dall’abitacolo, hanno ispezionato il veicolo, rinvenendo nel bagagliaio e sui sedili posteriori, 8 taniche contenenti 200 litri di gasolio. Dopo aver accertato che alla persona che si era rivolta al 112, era stato asportato tale quantitativo di gasolio, esaminando le ultime chiamate del cellulare del fermato, i carabinieri sono risaliti anche al complice che era riuscito a defilarsi poco prima, un tunisino di 37 anni già conosciuto dalle forze dell'ordine, residente ad Argenta. Hanno così proceduto all’arresto di Mirco Guerrini, 39enne, pregiudicato, per furto in abitazione in concorso, che sarà giudicato con il rito della direttissima, nel Tribunale Ordinario di Bologna, mentre il suo complice, è stato deferito in stato di libertà.