Lugo (Ra). Poteva essere il momento di svolta, e invece l’assemblea dei soci di Lugo Immobiliare (l’azienda partecipata per larga parte della Fondazione della Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo) ha dovuto prendere atto che le divergenza interne alla proprietà permangono.

Non c’è bisogno di ricordare che la situazione del comparto edili è disastrosa (le grandi imprese del settore si sono più che dimezzate negli ultimi anni) per spiegare che il momento di Lugo Immobiliare è difficile, e possiamo aggiungere che alcuni progetti, che per l’azienda erano importanti, sono arrivati in fondo tardi, quando ormai la crisi era esplosa con violenza.

Oggi la questione è come ripianare i debiti. C’è da dire, prima di tutto, che le aziende che hanno lavorato per Lugo Immobiliare non corrono dei rischi, perchè hanno riscosso quanto dovuto.

Il problema sono i debiti con le banche ed in particolare con la Cassa di Risparmio di Cesena che oggi vive una situazione imbarazzante: da un lato è proprietaria, attraverso la Fondazione, di Lugo Immobiliare, dall’altra è un istituto di credito che chiede di rientrare dei prestiti effettuati.

Situazione non facile da gestire, e per il momento tutto sembra congelato.

 

(m.z.)