Imola. Fornace Viva ha deciso: alle elezioni regionali del 23 novembre inviterà i suoi sostenitori a votare Valentina Castaldini consigliere comunale a Bologna del Nuovo centrodestra. Un ritorno a destra dei seguaci di Cielle e non solo che a Imola appoggiano il sindaco Daniele Manca? “Non necessariamente – precisa Romano Linguerri consigliere comunale della Fornace a Imola -. Abbiamo fatto una lista dei contenuti che ci interessano maggiormente come le riqualificazioni in edilizia, la nascita della Città metropolitana, l’agricoltura che la Regione ha il dovere di aiutare, il Welfare come incontro fra Stato Comune Ausl volontariato e cooperazione sociale, la scuola che si deve basare sulle iniziative dello Stato e dei privati e la sanità dove si profila un’area vasta fra gli ospedali di Bologna, Imola e del Ferrarese. A tal punto, abbiamo cercato una persona che li condividesse e l’abbiamo trovata nella Castaldini. Non ci interessa in quale alleanza sarà né quale sarà il suo candidato presidente alla Regione”.

La realtà è che la Castaldini ha una storia politica finora tutta a destra, prima in Forza Italia, poi nel Pdl e quindi nuovamente in Forza Italia prima di aderire al Ncd di Angelino Alfano. Lei non nega che “bisogna ricostruire il centrodestra e avere come candidato alla presidenza della Regione una persona seria”.

(m.m.)