Imola. L'assemblea dei lavoratori 3Elle il 30 settembre ha respinto con forza l'impostazione del piano presentato alle organizzazioni sindacali e alle Rsu aziendali dalla direzione aziendale che prevedeva più di un dimezzamento dei dipendenti con la costituzione di una Newco di 15 persone e una società cooperativa di una novantina

Le maestranze della 3Elle non sono disponibili a soluzioni che abbiano conseguenze sui livelli occupazionali e sui diritti conquistati in decenni di storia contrattuale.

L'assemblea ha dato mandato a Fillea, Filca e Feneal e alle Rsu aziendali a presentare proposte alternative e su queste avviare il confronto con i seguenti contenuti: utilizzo di tutti gli ammortizzatori sociali di carattere conservativo che saranno disponibili per il periodo più lungo possibile; sarà possibile attivare procedure di mobilità esclusivamente con il criterio unico della non opposizione al licenziamento; nessuna deroga all'art. 2112 del codice civile come conseguenza della cessione del ramo di impresa commerciale alla Newco di recente costituzione; si propone in alternativa il trasferimento di tutti i lavoratori che non rinunceranno al trasferimento stesso; la storia contrattuale dell'azienda 3Elle non potrà essere cancellata come proposto seccamente dalla direzione aziendale; l'assemblea conferisce mandato ai sindacati a trovare soluzione straordinarie e di carattere transitorio che accompagnino il piano di risanamento dell'azienda senza azzerare la contrattazione, eventualmente con la sospensione dell'efficacia di alcuni istituti economici per un periodo limitato; il 10 ottobre scadrà il contratto di solidarietà e sarà pertanto necessario individuare lo strumento più opportuno alla copertura dei lavoratori che consenta di arrivare all'auspicata continuità aziendale.

L'assemblea conferisce mandato a sindacati e alle Rsu a presentare le  proposte definite con le maestranze, auspica un confronto serio sui contenuti che consenta di giungere rapidamente a un accordo.

In ogni caso Fillea, Filca e Feneal sono impegnati a riferire tempestivamente in assemblea l'esito della trattativa ed a sottoporre al voto dell'assemblea qualunque eventuale ipotesi di accordo.

Successivamente le OO.SS. e le RSU hanno incontrato la direzione aziendale illustrando i contenuti del mandato ricevuto dai lavoratori. L'azienda si è riservata di rispondere alle proposte del sindacato, dopo aver effettuato le verifiche con i rappresentanti della NewCo, nell'incontro aggiornato al 7 ottobre 2014. Fillea, Filca, Feneal ed RSU hanno già previsto la convocazione delle assemblee sindacali per il giorno 8 ottobre.