Imola. Il Giro d’Italia 2015 farà tappa ad Imola. Dopo quello del 3 giugno 1992, la città sarà di nuovo sede di arrivo e partenza di tappa per la 98.a edizione della corsa rosa, in programma dal 9 al 31 maggio, organizzata da Rcs Sport-La Gazzetta dello Sport.

La città ospiterà infatti l’arrivo dell’11.a tappa, da Forlì ad Imola, mercoledì 20 maggio prossimo, con traguardo finale all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, dopo un percorso di 147 chilometri. Poi il mattino dopo, giovedì 21 maggio, la carovana rosa partirà dal centro storico per la 12.a tappa che porterà i corridori all’arrivo di Vicenza (Monte Berico), dopo 190 chilometri. La conferma ufficiale è avvenuta oggi a Milano, nel corso della presentazione del Giro d’Italia 2015, alla quale sono intervenuti in rappresentanza di Imola Davide Tronconi, assessore allo Sport, Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola, società di gestione dell’autodromo e Pietro Benvenuti, direttore dell’autodromo internazionale “Enzo e Dino Ferrari” di Imola.

“La nostra è una città dove la passione per il ciclismo è forte. Qui Vittorio Adorni vinse il titolo mondiale nel 1968, scrivendo una delle pagine più belle di questo sport nel nostro Paese. Accogliere dopo 23 anni la carovana rosa è un onore, sono certo che sapremo fare bella figura” dichiara il sindaco Daniele Manca.

“Ospitare l'arrivo e la successiva partenza del Giro d'Italia significa ospitare una manifestazione di livello internazionale nella quale il nome della nostra città sarà veicolato fra milioni di appassionati – fa sapere Davide Tronconi, assessore allo Sport -. Dopo la presentazione ufficiale del Giro oggi a Milano, inizierà per l’intero territorio una sfida importante che andrà colta da tutti i protagonisti interessati. Valorizzare la nostra città, la sua ospitalità, le sue bellezze e peculiarità significherà accompagnare l'arrivo del Giro nel modo migliore possibile”.

Da parte sua, Uberto Selvatico Estense, Presidente Formula Imola, sottolinea: “di nuovo, dopo 23 anni dall'arrivo di una tappa del Giro d'Italia, grazie all'impegno dell'Amministrazione Comunale e dello staff dell'Enzo e Dino Ferrari una nuova grandissima opportunità per Imola, il suo territorio e naturalmente l'autodromo per valorizzare le caratteristiche e le eccellenze del mitico tracciato del Santerno e per ribadire l'incredibile passione del popolo emiliano-romagnolo per tutto ciò che mette alla prova il coraggio e la tecnica nello spirito della massima competizione ed etica sportiva. Un'occasione che porterà sul territorio un ritorno mediatico paragonabile a una Formula Uno o una Moto GP”.