Domenica 12 ottobre sarà fatta brillare una bomba d’aereo MC da 500 libbre, risalente alla Seconda Guerra Mondiale, di fabbricazione Inglese, inesplosa, armata con pistol di naso n. 27, ritrovata nel podere agricolo sito in via Di Mordano 1, nel Comune di Imola. Le operazioni prevedono dapprima il disinnesco della bomba, ovvero il suo despolettamento, che avverrà sul luogo del ritrovamento dell’ordigno bellico; poi il suo trasporto in un’area idonea al brillamento, individuata nelle “Cave CTI” di via Corlo, a Castel San Pietro Terme; infine il brillamento stesso dell’ordigno. Tutte le operazioni di despolettamento, trasporto e brillamento saranno eseguite dal Reggimento Genio Ferrovieri di stanza a Castel Maggiore (Bologna).

Area di sgombero – Per le operazioni di despolettamento dell’ordigno, è stata definita un’aerea di sgombero – Danger Zone 1 – circostante il punto di despolettamento con un raggio di 1.100 metri. Tale zona copre una porzione di territorio di appartenenza rispettivamente del Comune di Imola, al Comune di Mordano, al Comune di Bagnara di Romagna e al Comune di Solarolo.

All’interno di questa area con un raggio di 1.100 metri è prevista l’evacuazione temporanea di tutta la popolazione entro le 8,30 del 12 ottobre; precisamente si tratta delle seguenti vie e numeri civici: Comune di Imola: Via SP 54 Lughese civici 40 – 41 – 42 – 43 – 44 – 44/B – 44/F – 44/G – 44/H – 44/I-45-45/A-46- 47 – 47/A-48; via Di Mordano civici 1-2; via Maduno civici 3 -4 -4/D – 4/E – 5 – 6 – 7 – 8 – 9; via Della Pasqua civico 1 – 2 – 3 – 4; Via Della Calderina civici 1- 1/A – 2 –  2/A – 3; via Del Cavallo civico 4; via Valentonia civici 1 – 2 – 2/A

Comune di Mordano: Via Lughese sud civici n. 1357-1357/A, via Valentonia civici 1-2

Comune di Bagnara di Romagna: Via Cento civico 4

Comune di Solarolo: Via Maduno civici 3 -5 – 5 ACDE-7- 7ABC- 9-11-13; Via Prov.le 47 C.N.Pilastrino civici 4-6.

All’interno di questa area sarà fatta evacuare tutta la popolazione residente. Si tratta, nello specifico, di 183 persone (non sono presenti persone diversamente abili), di cui 122 residenti all’interno del Comune di Imola, n. 2 residenti nel comune di Mordano, n. 5 residenti nel Comune di Bagnara di Romagna, n. 54 residenti nel Comune di Solarolo.

Divieto di circolazione – E’ inoltre previsto il divieto di circolazione, transito e fermata dalle 8.30 del giorno 12 ottobre  sino a cessate esigenze e comunque a segnaletica installata sulle strade di seguito elencate poste all’interno dell’area entro il raggio di 1100 metri dall’attuale posizionamento dell’ordigno: Via SP 54 Lughese dal civico 40 al civico  47 o 48 o al confine con il Comune di Mordano in entrambi i sensi di marcia; via Di Mordano  dal civico 2 all’intersezione con la via Lughese in entrambi i sensi di marcia; via Maduno dal civico 3 al civico 9 in entrambi i sensi di marcia; via Della Pasqua su tutto il tratto dall’intersezione con la SP 54 Lughese alla intersezione con la via di Mordano in entrambi i sensi di marcia; via Della Calderina dall’intersezione con la SP 54 Lughese al  civico 3 in entrambi i sensi di marcia; via Del Cavallo dall’intersezione con la Via Lughese al civico 4; via Valentonia dall’intersezione con la SP 54 Lughese al civico 2/A in entrambi i sensi di marcia.

Punto accoglienza – Il punto di accoglienza coperto per la popolazione evacuata che non ha possibilità di avere una autonoma collocazione è stato individuato nel centro sociale di San Prospero, ubicato in via San Prospero n. 59. Sarà aperto dalle 8 del mattino fino a cessate esigenze e sarà al servizio anche dei residenti nel Comune di Mordano, Bagnara di Romagna e Solarolo.

Orari evacuazione e blocco della viabilità ordinaria – Le operazioni di bonifica dell’ordigno saranno effettuata domenica 12 ottobre, alle 8.30. Le operazioni di despolettamento avranno una durata di 60 minuti e di 120 minuti per l’operazione di brillamento, a cui si aggiungono i tempi necessari per il trasporto dell’ordigno di spolettato al luogo di brillamento.

Questo significa che la popolazione deve essere fatta evacuare dalla Danger Zone 1 a partire dalle 8.30, fino a cessate esigenze, alle 8,30 avverrà anche la chiusura della viabilità ordinaria nella zona interessata. Dalle 8,30 fino indicativamente alle 12 sarà quindi interrotto il collegamento fra Imola e Mordano lungo la via SP. 54 Lughese, così come la viabilità lungo le strade all’interno dell’area di sgombero.

Questo fa presupporre che indicativamente, la popolazione dovrebbe poter fare rientro nelle proprie abitazioni poste all’interno dell’area di sgombero, all’incirca a partire dalle 12.

Brillamento – L’area di sgombero relativa al brillamento – Danger Zone 2 – ha un raggio minimo di 300 metri dal punto di brillamento. Per l’operazione di brillamento sono previste circa due ore.

Vigili del Fuoco e 118 – In via Sp Lughese al limite dell’area della Danger Zone 1, sarà posizionata sia un’ambulanza del 118 con personale medico sia una autobotte con relativa squadra per emergenza antincendio e primo soccorso dei Vigili del Fuoco.

Trasporto pubblico locale – La TPER (società che gestisce il trasporto pubblico locale) adeguerà il servizio di trasporto pubblico tenendo conto dell’interruzione del traffico dalle 8.30 sino a cessate esigenze.

Unità di crisi – Tutti gli interventi sono coordinati da una Unità di Crisi posta nella frazione di San Prospero, nei locali della Scuola dell’infanzia sita in via Masrati n. 2/b, che sarà attiva dalle 8 fino a cessate esigenze.

Info – Per ulteriori informazioni i riferimenti telefonici sono: Comune di Imola 0542 602111-  Protezione Civile Comune di Imola: Dott. Stefano Brusa Tel. 320.4798036 – fax. 602162; Polizia Municipale di Imola: 0542-660311.