Castel San Pietro (Bo). Un colpo di fucile partito accidentalmente ha provocato la morte di un cacciatore 76enne nato nella città del Cassero e ora residente a Castenaso. L’allarme al 118 è stato dato per telefono proprio dall’altro cacciatore poco dopo le 9 del 5 novembre, ma all’arrivo dei sanitari il malcapitato era già deceduto.

La dinamica, al momento ricostruita, dovrebbe aver visto il 76enne incrociare occasionalmente l’altro cacciatore il quale, per calmare i cani che aveva con sè, avrebbe perduto il controllo dell’arma facendo partire involontariamente un colpo che ha ferito il 76enne all’arteria femorale, determinando una immediata e copiosa emorragia. Sul posto, oltre ai militari di Budrio, sono intervenuti il sostituto Procuratore di turno, Dott. Claudio Santangelo, il medico legale e i carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bologna per i rilievi tecnici.