Imola. Ora che il gruppo Imola Migliore-Liberi a sinistra è entrato dalla porta principale in maggioranza suggerendo ai suoi elettori di votare Pd e di dare le preferenze a Francesca Marchetti e Roberto Poli candidati del Circondario, può chiedere una contropartita politica. Ovvero, aspirare anche a entrare in giunta.

Essendo Giorgio Laghi già capogruppo in consiglio comunale, per il posto di assessore si fa il nome di Francesco Chiaiese, ex di Sel. Se ne parlò già mesi fa e la designata a cedere la poltrona sarebbe Barbara Lo Buono che nel governo della città rappresenta proprio il partito di Nichi Vendola. La sensazione è che in viale Zappi dai vertici del Pd sia stato promesso qualcosa  alla coppia Laghi-Chiaiese, ma la decisione finale ovviamente sia dal punto di vista istituzionale sia da quello politico spetta al sindaco Daniele Manca, l’uomo forte del Pd. Non è scontato che decida ancora una volta di cambiare la giunta anche perché la Lo Buono finora non ha combinato malestri e si capirebbe che sarebbe solo uno scambio di tipo elettoral-politico.

(m.m.)