Imola. Si è svolto mercoledì 19 novembre 2014, un open-day al Centro residenziale per disabili Don Leo Commissari, gestito da Seacoop cooperativa sociale Onlus. Durante l'evento è andato in scena lo spettacolo “Il Minotauro”, a cura di Reina Saracino e Aristide Rontini, con foto di Antonio Falzetti. La musica, dal vivo, è stata suonata dal duo folk-rock degli Aster. Continua così la serie di iniziative che Seacoop organizza per aprire le strutture alla città, con intrattenimenti e spettacoli di valore, quali le performance teatrali e di danza che si sono svolte ieri in questa struttura, situata in via Pola 2. Qui viene data ospitalità e assistenza alle persone, che per caratteristiche individuali o condizione familiare necessitano di assistenza continua.
“Il servizio che Seacoop offre in questo centro – dice la presidente Roberta Tattini – si avvicina molto all'idea di una casa, anche per il numero di persone accolte. Per questo motivo abbiamo offerto uno spettacolo che andasse incontro alle esigenze specifiche di questa casa per le disabilità e la giovane età dei degenti e delle famiglie. A differenza della casa di riposo qui le problematiche sono diverse. Proprio assieme alle famiglie gli operatori Seacoop cercano di mantenere vive e sviluppare le abilità dei degenti. Gli ospiti di questa casa hanno sentimenti molto vivi ed il gruppo di lavoro tiene conto di tutto questo nel suo operare quotidiano”.
Soddisfatta per la partecipazione all'open day è Monia Zavagli, responsabile area disabilità e salute mentale di Seacoop: “La risposta del pubblico, sia degenti sia familiari e i cittadini intervenuti, è stata positiva ed emozionante. La scelta del teatro e della danza ci ha fatto vivere emozioni in senso coinvolgente e positivo e grande è stata l'interazione fra le persone. Veicolare messaggi attraverso fisicità e corporeità in un centro per disabili significa utilizzare un linguaggio che viene colto immediatamente da tutti ed altrettanto velocemente tocca i sentimenti”.