Massa Lombarda (Ra). Al Carmine di Massa Lombarda torna “Una Massa di risate”, l’ormai tradizionale rassegna di comicità affidata alla Bottega del Buonumore e al suo direttore artistico Davide Dalfiume. Sono tre gli appuntamenti in calendario per questa stagione: il 29 novembre con l’umorismo “vintage” di Raffele Pisu e, il prossimo anno, il 28 febbraio con Viviana Porro e Franco Rossi e il 21 marzo con il moderno “humor multietnico” di Salvatore Marino.

 

Sabato 29 novembre Raffaele Pisu e Davide Dalfiume porteranno in scena “Una vita nel varietà”. Raffaele Pisu ha vissuto tutta la storia della comicità, da quella della televisione ancora in bianco e nero, e ha tanto da raccontare e testimoniare alle nuove generazioni sull’evoluzione dell’intrattenimento a tutto tondo. È passato infatti dalla radio, che ha sancito il suo esordio, al teatro, fino al cinema, attraverso la televisione. Vedere una sua esibizione oggi è un privilegio: non è solo assistere a uno spettacolo ma entrare nel mondo dello spettacolo. Nel corso della serata Pisu verrà intervistato e incalzato da Davide Dalfiume. Gli attori della Bottega del Buonumore, che da anni rappresentano nei teatri spettacoli comico musicali, inframmezzeranno la serata cercando di rimettere in scena repertori e personaggi che hanno fatto la storia del varietà, seguendo le direttive di Raffaele Pisu.

 

Sabato 28 febbraio 2015 Viviana Porro e Franco Rossi presenteranno “Aspetto”, uno spettacolo che si svolge nella stazione di Ovunque. “Aspetto” potrebbe essere inteso come sala d’aspetto o come aspetto fisico, continuamente plasmato nei numerosi personaggi che lo animano.

Viviana Porro è da anni sulle scene della comicità in qualità di comica, imitatrice e cantante. Ha partecipato a numerose trasmissioni tv come imitatrice. Al cinema ha partecipato al film “Anche se è amore non si vede” di Ficarra e Picone nel 2011 e nel 2013 ad “Aspromonte” con Franco Neri.

Franco Rossi, comico poliedrico, con al suo attivo esperienze lavorative di teatro, televisione, radio e cabaret. Inizia la sua attività professionale vincendo nel 1994 il “Festival del cabaret città di Milano”, nel 1995 partecipa al programma di Canale 5 “Avanti un altro” condotto da Pippo Franco e nel 1997 a “Seven Show” su Italia 7. Nei suoi spettacoli ama passare dal monologo alla caratterizzazione di personaggi. Attualmente è in teatro nello spettacolo “Quando c’è la salute c’è tutto” con Marina Fiordaliso.

 

Sabato 21 marzo chiude il ciclo lo spettacolo “Non sono abbronzato. Qui lo dico e qui lo neg(r)o”, un recital in cui Salvatore Marino, traendo spunto da esperienze personali rievocate con sarcastiche iperboli e stranianti giochi di parole, racconta le difficoltà di “convivenza” di un migrante al cospetto di una società ostile all’integrazione. Le storie sono firmate a più mani da autori come Massimiliano Bruno, Ermanno Fratoni, Nicola Leonzio, Emiliano Luccisano e Mario Scaletta, tutte orchestrate dalla regia di Federico Andreotti. Attraverso il caleidoscopio dei vari personaggi ci si affaccia sul precipizio della realtà, delle sue contraddizioni, dell’interminabile partita tra integrazione e discriminazione. Il linguaggio è sempre caustico, la bussola dell’ironia è saldamente stretta in pugno. Salvatore Marino è un giocoliere della parola, un artista che trascina lo spettatore in un turbine di associazioni mentali, assonanze, rime e paradossi. Figlio di madre eritrea e padre italiano, in scena gioca spesso sul colore della sua pelle e sulla sua infanzia in Italia. Il messaggio che arriva è spesso una risata che nasconde qualcosa di più grande.

 

Gli spettacoli inizieranno tutti alle 21. L’ingresso intero è di 7 euro, ridotto di 5 euro per under 18, over 65 e per tutti i tesserati delle associazioni di Massa Lombarda. Per informazioni, contattare il Centro di comunicazione e ascolto del Comune di Massa Lombarda, telefono 0545 985890, email  comunicazioneascolto@comune.massalombarda.ra.it.