Imola. I carabinieri hanno denunciato un 22enne albanese, domiciliato a Imola, per furto aggravato e continuato e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Il giovane è stato individuato nel corso di un’indagine avviata a novembre a seguito di una serie di furti con scasso ai danni di alcuni esercizi commerciali situati in via Goffredo Zaccherini.

Il successo dei colpi commessi a poca distanza di giorni l’uno dall’altro, aveva suscitato nel ladro la voglia di proseguire mettendone a segno altri due (11/20 novembre 2014) ai danni di una lavanderia self-service dotata di videosorveglianza, a cui asportava, in entrambe le occasioni, la cassettina di denaro contenuta in una macchina erogatrice di bevande. La sera del 24 novembre, invece, nel tentativo di svaligiare una pizzeria, l’albanese fu costretto a fuggire perché vistosi scoperto da un cittadino che si trovava a passare di lì. Gli inquirenti, esaminando il filmato ripreso dalla videosorveglianza della lavanderia e grazie alla testimonianza di colui che lo aveva messo in fuga, sono risaliti al 22enne, un volto noto alle forze dell'ordine tra i giovani imolesi. Rintracciato due sere fa nei pressi del centro cittadino, i carabinieri lo hanno fermato e perquisito trovandolo in possesso di alcuni attrezzi da scasso che gli sono stati sequestrati.