Imola. Oltre al Campionato Mondiale Superbike dall’8 al 10 maggio 2015 sperando, nel bel tempo in piena primavera, è la conclusione della tappa del Giro d’Italia del 20 maggio il fiore all’occhiello del programma dell’autodromo “Enzo e Dino Ferrari per il prossimo anno. Confermati, ma finora hanno raccolto scarso pubblico la European Le Mans Series (16-17 maggio) e il Ferrari Challenge il 20 settembre, il Crame che fa sempre il pieno di appassionati dall’11 al 13 settembre, si sta lavorando per preparare il Peroni race week-end il 12 aprile e l’11 ottobre, il Campionato velocità moto il 19 luglio e l’Aci-Csai racing il 20 giugno.

Il sindaco Daniele Manca si è dimostrato ancora una volta molto ottimista sul circuito del Santerno: “Il nostro obiettivo è garantire il futuro a questa infrastruttura che è fra le più importanti della Regione e il futuro si garantisce solo con gli investimenti che creano lavoro e sviluppo economico: Occorre uscire dallo scontro se l’autodromo serva o non serva, non scappiamo dai problemi, il tema dell’inquinamento acustico lo affrontiamo investendo nelle misure necessarie (finora però su questo fronte si è al punto di partenza e sono tanti i cittadini che si lamentano, ndr). Noi non ci fermiamo, abbiamo trasformato l’autodromo per farci trovare pronti per tutti i grandi eventi. E’ chiaro, non siamo né il Bahrain né la Russia, ma vogliamo che almeno un Gran premio di F1 rimanga in Italia perché fa crescere l’intero paese. Ne ho parlato anche con il sindaco di Monza, noi siamo pronti”.

 “La SBK e la ELMS sono due appuntamenti che possiamo definire classici del nostro calendario, che conferma come l’autodromo continui ad essere uno dei punti di riferimento dell’attività motoristica internazionale – ha continuato il direttore Pietro Benvenuti -. Il calendario è in via di definizione ma posso già annunciare l’accordo con la Ferrari per il ritorno del Ferrari Challenge, in programma dal 18 al 20 settembre. Senza dimenticare l’orgoglio per Imola e l’Autodromo di ospitare la tappa del Giro d’Italia”.

Un altro importante risultato per l’Autodromo è stato annunciato da Benvenuti. In seguito all’ispezione effettuata da Charlie Whiting, Delegato FIA per la Sicurezza, è stata rinnovata la Licenza di Grado 1 fino a giugno 2017. Rinnovo che attesta che l’Enzo e Dino Ferrari dispone di tutti requisiti per ospitare eventi mondiali della Federazione Automobilistica Internazionale, a partire dalla F1 e dal WEC (World Endurance Championship).

A conclusione, è stato presentato in anteprima il nuovo SYM 027 della Evotek, un simulatore di ultima generazione che sarà disponibile a partire da marzo in una sala dedicata all’interno del Museo “Checco Costa”. Sembra di essere alla guida di un bolide e questo, nella terra “de e mutor”, è una garanzia per ottenere una buona presenza di pubblico, forse più della mostra sui presepi di Papa Giovanni Paolo II.

(m.m.)