Imola. Nei giorni scorsi agenti della polizia municipale, nel corso di un normale servizio di controllo della circolazione stradale, ad Imola in viale Amendola di fronte al civico 68, fermavano per un controllo un motociclo condotto da una donna di 43 anni residente a Castel San Pietro. All'atto dell'esibizione dei documenti necessari per la guida, la donna non ha saputo esibire nessun titolo abilitativo.
Dai successivi controlli effettuati tramite il terminale del sistema informatico della motorizzazione civile, la polizia municipale ha avuto la conferma che la persona controllata non risultava in possesso della prescritta patente di guida, perché mai conseguita.
La donna veniva quindi indagata per violazione dell'art. 116 (commi 15 e 17) del codice della strada, ovvero per essersi messa alla guida di un motociclo senza patente. Tale violazione di natura penale  prevede un'ammenda che va da 2257 a 9032 euro e la sanzione accessoria prevista del sequestro amministrativo del veicolo.
Gli agenti di pm intervenuti accertavano inoltre che il motociclo era privo di copertura assicurativa, per cui provvedevano ad applicare le relative sanzioni previste dal codice della strada, ovvero una multa di 848 euro ed il sequestro amministrativo ai fini della confisca.