Iniziamo con questa ricetta la collaborazione con zia Daniela. Una volta sperimentata, potete inviare i vostri pareri a info@leggilanotizia.it, oppure potete inviare le vostre ricette alla stessa mail che verranno pubblicate sul sito.

Questa ricetta ha tutto il sapore della tradizione e il profumo della mia infanzia.

E' un dolce tipico di Pasqua, che viene consumato durante la tradizionale colazione in cui si imbandisce la tavola con uova sode benedette, pagnotta ,maritozzi, salame (quello fatto dal babbo a dicembre) e uovo di cioccolato.

 Il procedimento richiede tempo….

La sera si prepara il lievitino: si prende mezzo bicchiere di acqua calda, 10 grammi lievito di birra, un pizzico di zucchero, si aggiunge farina q.b. e si fa un panetto morbido … si  mette in un sacchetto di  nylon e si lascia riposare tutta notte.

La mattina si prepara l'impasto con il lievito: si mettono in una ciotola 1 uovo e 80g di zucchero; si amalgama bene con una frusta poi si aggiungono 250 ml di latte caldo e il lievitino della sera con  altri 25  grammi di lievito fresco. Una volta amalgamato bene si aggiunge la farina setacciata (meglio se di mulini diversi) quanto basta per fare un impasto morbido.

Ora si lascia lievitare il tutto in un posto caldo fino a quando non raddoppia di volume.

A questo punto a parte uniamo 3 uova con 200g di zucchero, 50g burro e 50g di  strutto, buccia grattugiata di un limone (non trattato), buccia di arancia (non trattata), una spolverata di noce moscata, un po' di cannella, vaniglia, anice  e un pizzico di sale … usiamo un frullatore e mescoliamo tutto bene ed infine si aggiunge l'impasto fatto in precedenza. Aggiungiamo ancora farina e uva sultanina circa 150g.

Disponete la pagnotta su una placca da forno, leggermente unta, e lasciate ancora lievitare.
Nel frattempo accendete il forno a 250° C., quando avrà raggiunto la temperatura indicata, abbassate a 180° C. Infornate la pagnotta e fatele cuocere per circa 30 / 40 minuiti (trascorso il tempo, verificate la cottura infilzandole con uno stecchino). A cottura ultimata spegnete il forno, aprite lo sportello e, prima di levarle, lasciatele all'interno per 5 minuti.

In tutto si utilizzano circa 1,2 kg di farina, dipende dall'umidità e dalla grandezza delle uova.