Imola. Un'iniziativa editoriale come forse non si è mai vista prima in Italia. Un libro dal piccolo formato che unisce romanzo giallo, spy story, fumetto ad una spiegazione alla “Piero Angela” del mondo dei Fab Lab, degli artigiani digitali (i maker), della rivoluzione tecnologica e produttiva che sta cambiando la nostra economia. Tutto questo è il libro “Emma e il mistero del catino di cristallo”. Un racconto scritto da Paolo Ghelfi, curato da Federico Platania e impreziosito dalle illustrazioni di Corrado Mastantuono.

Un libro dedicato al movimento dei Fab Lab e degli artigiani digitali, quelli delle stampanti 3D, dei laboratori indipendenti, dei droni civili, dell'open source tecnologico e dell'annesso movimento culturale che ormai si sta diffondendo in tutta Italia (Imola compresa!!). Il tutto all'interno di un progetto promosso da Axpo Italia insieme con Fab Economy, l'associazione che coordina a livello internazionale i Fab Lab e che ha lanciato anche una gara tecnologica (Smart EMMA- Energy Monitoring & Management Applications) con lo scopo di stimolare lo sviluppo di innovative soluzioni software e hardware nell'ambito dell'efficienza energetica.

Il libro in breve? Un enigmatico messaggio trasmesso da un anonimo hacker al Fab Lab di Lucca; misteriosi individui che usano una sfrecciante berlina scura che accelera sibilando; che si incunea nei sotterranei di Genova (accuratissima è l'ambientazione e la ricostruzione dei luoghi); un antico ordine cavalleresco che ha a che fare con il Sacro Graal; e ovviamente non mancano videocamere a raggi infrarossi, quadricotteri, mini robot e altri gadget (tutti auto-costruiti) degni del migliore James Bond. E poi Rasberry Pi, prototipazione rapida, Arduino e tanto altro.

Un libro sempre in bilico tra la realtà, la fantasia ed il futuro del mondo industriale ed artigianale che si sta delineando con sempre maggiore forza. Un libro piacevole e simpatico che oltre ad intrattenere consente di entrare nel nostro futuro, un futuro fatto di stampanti 3D, laboratori indipendenti, droni civili, open source tecnologico e tanta fantasia.

Per leggere la prefazione e la postfazione del libro e per i dettagli per l'acquisto (ottimo rapporto qualità/prezzo) si rimanda alla pagina di Axpo Italia dedicata al racconto.

http://www.axpo.com/axpo/it/it/media/publications/emma_pubblicazione_axpo_innovazione_tecnologia.html

(Denis Grasso)