Circa 500 i chilogrammi di cibo recuperati nel 2015 da Hera a Imola con il progetto CiboAmico, attraverso una rete solidale, sostenibile e a km zero. Il progetto, che il Gruppo Hera ha avviato da anni nelle principali mense aziendali (a Imola nel 2010) per recuperare i pasti preparati ma non consumati, ha permesso di ridistribuire il cibo a persone in situazione di difficoltà, attraverso onlus che operano sul territorio. L'attività è realizzata con il supporto di Last Minute Market, società spin-off dell'Università di Bologna che promuove la lotta allo spreco e la sostenibilità ambientale, e la collaborazione di Elior, la società che gestisce le mense di Hera.

A Imola donati 1.551 pasti nel 2015
A Imola, con il progetto CiboAmico, lo scorso anno sono stati recuperati 1.551 pasti provenienti dalla mensa Hera di via Casalegno. Destinataria è stata l'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, che utilizza gli alimenti nella Casa Famiglia di Pronta Accoglienza S.Clemente in cui sono ospitati adulti con particolari difficoltà economiche e abitative. Il progetto permette all'onlus un risparmio economico che rende possibile investire le risorse così liberate in altri progetti. Nel 2015 il valore economico dei pasti donati a Imola è stato di circa 4.500 euro. Dall'inizio del progetto a tutto il 2015 all'Associazione sono stati complessivamente donati circa 8.350 pasti, per un valore economico complessivo di oltre 30 mila euro.

CiboAmico: quasi 57.000 pasti recuperati in sei anni, circa 8.600 solo nel 2015
Il progetto è attivo nelle mense aziendali Hera di Ferrara, Bologna e in quelle di Imola e Rimini. I benefici di CiboAmico sono sociali, economici e ambientali: dalla prevenzione della produzione di rifiuti al riutilizzo delle eccedenze e al risparmio di risorse, come acqua, energia e terreno, necessarie alla loro produzione. Dall'inizio del progetto (2009), in sei anni, CiboAmico ha permesso il recupero di quasi 57mila pasti, per un valore economico complessivo che ha superato i 228mila euro (oltre 36.600 euro solo nel 2015). L'impatto ambientale è pari a 57.174 mc di acqua risparmiata e 53 cassonetti di rifiuti evitati. Solo nel 2015, CiboAmico ha consentito di recuperare 8.589 pasti, ovvero 35 pasti completi ogni giorno, donati a sei associazioni onlus che gestiscono strutture d'assistenza ha portato al recupero quotidiano di 35 pasti completi, donati a sei associazioni onlus attive sul territorio che gestiscono strutture d'assistenza in cui sono ospitate complessivamente 130 persone.