Imola. Il Movimento 5 stelle si prepara alla battaglia sul bilancio, la prossima settimana in consiglio comunale, con una dozzina di emendamenti. E' Claudio Frati a dar fuoco alle polveri ironizzando: “Il capogruppo del Pd Marcello Tarozzi ci accusa di non avere una visione della città, ma il nostro programma è chiaramente rintracciabile su internet mentre quello del Pd forse si riesce a trovare solamente grazie al lavoro della Digos e non dice nemmeno una parola sull'ampliamento della discarica tralasciando la partecipazione con l'uccisione dei Forum”.

E' sulla sicurezza che si concentra il consigliere M5S Manuela Sangiorgi sottolineando che “la polizia municipale è sotto organico, quindi chiediamo l'assunzione di quattro nuovi agenti in divisa e prendendo i fondi da una riduzione dei 4,8 milioni destinati alla manutenzione ordinaria delle strade. Vorremmo pure una riduzione del 10% delle indennità della giunta e dei consiglieri comunali per trovare 31mila euro per l'acquisto di nuove videocamere per la sicurezza che si vorrebbe invece tagliare rispetto allo scorso anno commettendo un grave errore”.

Claudia Resta pensa alla scuola “dove l'Amministrazione vuole aumentare le rette per gli asili nido. Visto che il sindaco Daniele Manca dice sempre che dalla società partecipate arrivano tanti soldi, proponiamo di ridurre un poco il fondo di riserva per scongiurare l'incremento. Siamo sempre stati a favore della diminuzione delle spese dei gruppi consiliari per comprare tecnologie di Networking che permettano di partecipare alla vita pubblica della città pure persone con disabilità. Ad esempio, per chi ha problemi uditivi si può pensare alla sottotitolazione dei consigli comunali”.

Il capogruppo Daniele Baraccani ha elaborato idee sulla frazione di Ponticelli nella quale “bisognerebbe sistemare la piazzetta al centro del paese, i posti-auto e riqualificare il parco pubblico vicino alla farmacia. Già i cittadini stanno facendo molto da soli. Servirebbero sui 200mila euro da prendere dal nuovo ingresso unico della biblioteca che per noi non è prioritario”. Dalla stessa fonte il consigliere Patrik Cavina vorrebbe attingere “per migliorare la palestra di Sesto Imolese in stato di degrado, il parco pubblico poco illuminato e senza giochi e realizzare un'area per la sgambatura dei cani”.

Infine, Frati pensa “a un marciapiede con attraversamento pedonale che dal parcheggio del parco Tozzoni porti su via Comezzano cercando di ridurre gli incidenti dovuti al fatto che la zona è molto frequentata di giorno e di notte prendendo i 20mila euro necessari dai lavori straordinari di manutenzione delle strade. Vorrei anche, visto che nel nostro territorio sono tanti gli over 60 soli, prospettare un progetto di Silver Co-Housing per anziani che vogliano condividere la propria abitazione. La copertura finanziaria arriverebbe dal fondo di riserva”.

(m.m.)