Imola. La Biblioteca comunale si conferma come un servizio culturale fortemente integrato, apprezzato dai cittadini, che guardano ai servizi bibliotecari come punto di riferimento non solo per i propri interessi di studio, di informazione e lettura, ma anche come luogo di incontro e di socializzazione. “La Biblioteca pubblica conferma il suo ruolo essenziale nella nostra comunità in quanto luogo di studio, ricerca, ma anche spazio pubblico e d'incontro. Le nostre Biblioteche sono luoghi amati dalla cittadinanza, promuovono valori positivi e sono un bene pubblico di tutta la comunità” spiega Elisabetta Marchetti, assessore alla Cultura. A conferma del valore che riconosciamo a questi luoghi, abbiamo aperto pochi mesi fa una biblioteca nel quartiere Pedagna, a breve apriremo una nuova sala lettura e consultazione in Bim e lavoriamo perché il 2016 sia l'anno della progettazione di un nuovo ingresso che ci permetterà di riorganizzare gli spazi e ampliare gli orari di apertura. Un ringraziamento va al personale dei servizi bibliotecari e archivistici perché questi numeri sono il risultato della qualità del loro lavoro”.

Presenze e iscritti ai servizi bibliotecari imolesi – Annualmente le biblioteche sono frequentate da circa 188.000 persone che affollano le sale studio, utilizzano i servizi internet, si rivolgono ai servizi per informazioni e partecipano alle varie iniziative realizzate o ospitate dall'Istituto. Nel corso del 2015 sono stati 6.015 coloro che hanno richiesto libri o altro materiale al prestito della Biblioteca comunale di Imola, ai quali vanno sommati i 2.916 utenti della Sezione ragazzi Casa Piani e gli altri 1.284 delle Biblioteche decentrate di Ponticelli (495), Sesto Imolese (438) e Sasso Morelli (351). Ammontano pertanto a 10.215 gli utenti che hanno fruito attivamente del servizio di prestito erogato dai Servizi bibliotecari imolesi, ai quali vanno sommati anche i 306 enti che hanno fruito del prestito.

I prestiti a domicilio – Complessivamente i documenti (libri, CD, DVD, riviste, giochi) registrati in prestito a domicilio nel corso dell'anno 2015 sono stati ben 153.029 così suddivisi: prestiti Bim 95.361, 42.188 Casa Piani, 5.040 Sesto Imolese, 5.483 Ponticelli, 4957 Sasso Morelli. La Bim ha totalizzato complessivamente 95.361 prestiti (di cui 6.999 cd musicali e 19.895 DVD ). Casa Piani ha totalizzato nel corso del 2015 complessivamente 42.188 prestiti (31.735 libri, 1.226 giochi, 9.227 multimediali).

La top ten dei prestiti – Sfogliano la Top ten dei prestiti Bim il romanzo che risulta essere stato maggiormente richiesto è Un'ultima stagione da esordienti, di Cristiano Cavina, storia di amicizia, sul senso della squadra e sull'adolescenza dell'autore di Casola Valsenio. A seguire figurano La moglie magica, di Sveva Casati Modignani, Inferno, di Dan Brown, Palazzo Sogliano, di Sveva Casati Modignani, Tutti i difetti che amo di te, di Anna Premoli, Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, di Mark Haddon, I frutti dimenticati, di Cristiano Cavina, La notte ritorna, di Mary Higgins Clark, I segreti di Cavendon, di Hall Barbara Taylor Bradford, Come vento selvaggio, di Sveva Casati Modignani.