Imola. Continuano i lavori per realizzare nuovi tratti di piste ciclopedonali sulle principali vie di spostamento casa-lavoro, ma ciò comporterà l'abbattimento di dieci alberi, cosa che non fa mai piacere ai cittadini che sono molto sensibili in tema di ambiente. Gli interventi, che BeniComuni ha affidato alla ditta Zini (non è una novità, ndr), sono iniziati a gennaio e saranno in corso fino a giugno. Le zone interessate sono quelle intorno alle vie Vittorio Veneto, Mazzanti, 1° Maggio e Montericco.

E i dieci alberi? Nello specifico si tratta di otto platani in via 1° Maggio, dove, per adeguare il semaforo che si trova all'intersezione con via Del Lavoro alla nuova ciclabile, è stato necessario fare spazio, per garantire la sicurezza dell'incrocio e mantenere il doppio attestamento per le svolte a sinistra. All'incrocio tra via Farolfi e via Mazzanti, invece, saranno abbattuti due pini. Anche in questo caso si tratta di un intervento necessario per migliorare la sicurezza dell'incrocio. A questi abbattimenti, come è prassi per mantenere il patrimonio arboreo, seguiranno comunque nuove piantumazioni, che andranno a compensare gli alberi abbattuti per fare spazio alle ciclabili. Nell'area verde di via Farolfi verrà infatti piantato un pino e nell'autunno altre nove piante nasceranno nell'area urbana.