Imola. I grandi giardini, quelli privati che si aprono solamente nelle grandi occasioni, una passeggiata filosofica alla Rocca sforzesca in notturna in compagnia di Maurizio Montaguti e Gianmaria Beccari, una danza di primavera ai giardini di San Domenico con le danzatrici Emilia Sintoni, Bianca Dorobat e il fisarmonicista Bardhi Jakova e una giornata a Palazzo Tozzoni alla scoperta di natura e farfalle sono solamente alcuni fiori all'occhiello della manifestazione “Naturalmente Imola” che si svolgerà dal 1° maggio all'11 giugno con “60 appuntamenti in città e dintorni” come fa notare con orgoglio l'assessore alla Cultura Elisabetta Marchetti.

Le visite ai sei Grandi Giardini d'Italia, spiega il presidente della Clai Giovanni Bettini, “seguiranno la formula vincente degli ultimi anni: ovvero l'accoglienza dei partecipanti, la presentazione delle piante e dei fiori, un momento musicale offerto dall'Accademia “Incontri col maestro” o dalla Nuova scuola di musica “Vassura-Baroncini” e, a seconda dei casi, una degustazione di vini e salumi oppure una cena. I prezzi varieranno a seconda dei casi”.

Quest'anno, molti locali del centro storico (sia bar che ristoranti) faranno uno sforzo per fornire assaggi in tema con cibi naturali, cucine vegetariane e vegane.

E' possibile scaricare il programma della manifestazione su www.comune.imola.bo.it e su www.imolacentrostorico.it. Per informazioni telefonare al 0542602427 o al 602428.