Sta nascendo in Emilia Romagna un progetto ambizioso: una rappresentazione dell'Europa in scala ridotta 1:87 per l'esibizione “Gulliver's Gate”. Si tratta del più grande plastico ferroviario e architettonico del mondo. Centinaia di metri di binari che si snodano attraverso Francia, Germania, Italia, Spagna e Inghilterra con monumenti, fiumi e montagne. Il progetto sta vedendo la luce a due passi da Rimini nella sede della “Costa General Display” la società del Gruppo Costa fondata da Paolo Rambaldi, il riminese ex patron di Italia in Miniatura.

Designer, progettisti ed esperti di modellismo di tutta la regione e non solo stanno riproducendo il vecchio continente per una superficie di quasi 200mq. Sopra si muoveranno treni, automobili, camion e quasi 30.000 personaggi. Il plastico riprodurrà grandi capitali europee come Madrid, Roma, Londra nei minimi dettagli. L'opera diventerà una delle principali attrazioni del “Gulliver's Gate” la mostra permanente che sarà ospitata a Time Square nell'ex sede del New York Times con un pubblico stimato di oltre un milione di persone l'anno.

Alberto Bonvicini, esperto modellista riminese che collabora con l'impresa di Rambaldi, rivolge inoltre un invito ai modellisti di tutta Italia che volessero dare una mano ai tecnici impegnati a tempo pieno nel progetto: “Abbiamo pensato di offrire ad ognuno la possibilità di inserire una propria opera nel modello nel plastico: un figurino, un albero, un'auto, una casa, un vaso. Purché in scala 1/87 e realizzato in maniera professionale. In cambio offriamo una foto del posizionamento del modello e l'invito all'open week prima di imballarlo e portarlo in America”.

(v.g.)