Imola. Chiude il bar più antico e storico della città, il Bacchilega in pieno centro che si va ad aggiungere al bar Colonne lasciando un desolante vuoto proprio sotto l'orologio. Dopo la morte dello storico gestore Romano Bacchilega, c'era stato una chiusura momentanea con successiva ripresa del locale che ha ospitato anche le riprese di alcuni film per la sua conformazione quasi unica, ma stavolta siamo ai titoli di coda in anticipo di circa sette mesi rispetto alla scadenza della concessione, al termine dell'anno. I figli di Romano pare abbiano deciso di lasciare il 31 maggio forse perché non intendevano accollarsi le ingenti spese dei lavori che bisognava fare per metterlo a norma.

E ora cosa accadrà? L'assessore alle Attività produttive Pierangelo Raffini risponde: “Non abbiamo ancora una comunicazione ufficiale da parte della gestione Bacchilega, se chiuderanno ovviamente mi dispiacerebbe ma l'idea non ancora ufficiale è quella di rimettere a posto l'area della galleria Risorgimento facendo lavori sul bar Colonne per farlo rientrare sotto i portici e creare uno spazio per una pizzeria o ristorante nello spazio dell'Informacittadino. Il bar Bacchilega potrebbe diventare una sorta di Caffè letterario per la presentazione di libri o mostre che manca attualmente nel cuore della città. La giunta ci sta pensando anche insieme con BeniComuni”.

(m.m.)