Imola. Da lunedì 23 maggio anche chi ha meno di 55 anni potrà chiedere di occuparsi di un orto comunale. Da quest'anno infatti il 5% delle aree destinate ad orto, finora riservate agli anziani pensionati, saranno assegnate a persone di età compresa tra i 18 e i 55 anni, oltre che agli ultracinquantacinquenni ancora in attività lavorativa. La novità è contenuta nella delibera 80, approvata nel consiglio comunale del 28 aprile scorso nell'ambito del pacchetto di Imola Ripartecipa e che ha portato alla modifica del Regolamento per la gestione degli Orti. Il bando per l'assegnazione si aprirà il 23 maggio: da questa data e fino al 25 giugno gli interessati (purché residenti da almeno due anni nel territorio comunale) potranno dunque presentare la domanda.

L'apposito modulo si potrà scaricare (sempre da lunedì 23 maggio) direttamente dal sito del Comune di Imola. Una volta compilato, il modulo si potrà consegnare, previa telefonata, ad uno di questi recapiti: per zona Orti Campanella: sig. Mauro tel. 0542.626423 – cell. 339.3818330 (ore serali); per la zona Orti Zolino: sig. Silvio tel. 0542.41550 (ore serali); per la zona Orti Ponticelli: sig. Enzo 0542.684232 (ore serali). In caso di numero di domande superiore alla disponibilità, l'assegnazione avverrà tramite graduatoria basata sulle condizioni socio-economiche dei richiedenti (ISEE).

L'esperienza degli Orti Anziani è partita nel 1980, quando l'Amministrazione comunale decise di destinare alcuni appezzamenti di terreno ad orti da assegnare gratuitamente ad anziani pensionati.
Attualmente gli orti sono circa 300, tra i 30 e i 40 metri quadri l'uno, così distribuiti: 130 nella zona Orti Campanella, 124 nella zona Orti Zolino, 33 nella zona Orti La Stalla e 24 a Ponticelli.