Imola. Le graduatorie per i contributi per l'affitto generano sempre qualche polemica, in generale dovuta al fatto che alcune forze politiche vedono favorite le famiglie straniere.

Così è per Nicolas Vacchi e Matteo Brunori di Insieme si vince: “A nostro avviso un parametro non corretto è quello che permette a una famiglia che ha una casa sul suolo italiano di vedersi aumentare l'Isee, mentre se un'altra ha una villa su suolo straniero non risulta nel computo del reddito proprio quando la Caritas ci ricorda che sono in aumento gli italiani sotto la soglia di povertà per la crisi economica”.

L'assessore alla Casa e vicesindaco Roberto Visani replica: “Ricordo a tutti che in sede di bilancio, dopo un confronto con i sindacati confederali, abbiamo aumentato in modo consistente il contributo per l'affitto a 148mila euro. A Vacchi e Brunori dico che non mi risulta esista un catasto internazionale e quindi mi pare siamo in presenza di polemiche pretestuose e sterili”.

(m.m.)