Imola. E' finita con la maratona blues-rock di Maxuell-Street una splendida edizione, quella del ventennale, di “Imola in musica”. Tanti eventi nell'arco di dieci giorni, tutti con una grande partecipazione del pubblico, nonostante l'unica star di livello nazionale sia stato un ottimo Enrico Ruggeri.

Sono piaciuti i concerti all'alba, il ricordo di Lucio Dalla suonato da un sempreverde Vittorio Bonetti, un gruppo che in piazza Matteotti in grande spolvero ha recitato le difficili canzoni dell'immenso Vasco Rossi, il coro Santiago's dell'oratorio di San Macario che, come suo solito, ha riempito il teatro Stignani, gli Skiantos in piazza Codronchi che hanno dimostrato come gli anni non passino per l'ala creativa del Settantasette bolognese e soprattutto tanti artisti chiamati dai bar e dai locali del centro storico che hanno dimostrato qualità e vitalità. Non ci resta che augurare buon compleanno a “Imola in musica”.

(m.m.)