Una domanda che un imprenditore dovrebbe sempre porsi è la seguente: conosco i miei clienti? Non si tratta di un'ovvia banalità, ma di un quesito capace di fare la differenza fra il successo di un'attività commerciale, o il suo fallimento. Ed il motivo è che la conoscenza del proprio target è fondamentale per stabilire strategie commerciali adeguate al raggiungimento di una nicchia specifica di consumatori. Se in passato era possibile 'passarla liscia' pagando qualcuno che si occupasse di studio del mercato, oggi questa missione è resa molto più complessa da un ricambio generazionale così repentino da non lasciare tracce ancora certe. Parliamo dei Millennials, la generazione del presente e, soprattutto, del futuro.

Chi sono i Millennials
I Millennials non sono né una strana setta religiosa, né una sorta di popolazione aliena giunta sulla Terra all'improvviso: sono i cittadini del mondo nati a cavallo fra gli anni '80 ed il 2000, cresciuti a pane e Internet e sempre più spesso orientati verso la digitalizzazione dei processi e le attività commerciali online. Costoro non solo rappresentano i giovani imprenditori di oggi, ma anche coloro che, un domani, accumuleranno la maggior parte della ricchezza del pianeta. Da ciò appare evidente che le aziende dovranno approfittare di questa loro predilezione verso il digitale, e sfruttare l'informatizzazione dei processi per rendersi accessibili alla Generazione Y, così da essere partecipi del loro ricchissimo mercato. E questo è un discorso che tocca in modo molto importante anche gli istituti finanziari.

I servizi finanziari del domani? Ovviamente online
I Millennials fanno tutto, e faranno sempre più cose sfruttando i servizi offerti dal web. All'interno di queste attività, passando dagli acquisti alla promozione, anche i servizi finanziari trovano il loro posto. E non si tratta certo di un posticino in piccionaia, ma di un palco d'onore nel teatro più famoso del mondo: il web. I Millennials, infatti, sono destinati non solo ad accumulare una fortuna derivante dalle loro innovative attività imprenditoriali, ma anche ad ereditare dalle rispettive famiglie una fortuna quantificata in decine di miliardi di euro. Citiamo una banca completamente online come Hellobank, che dunque, avrà la possibilità di attirare i clienti del futuro, potendo contare su un accesso dal web immediato, che non necessiterà di trascorrere ore in fila agli sportelli, ma permetterà di effettuare tutti i processi in modo semplice e veloce.

Una questione di filosofia e di preferenze
I Millennials non solo non si fidano delle banche tradizionali, ma addirittura le considerano di poco appeal per il semplice fatto che fanno parte del mondo del passato. Molti di loro, infatti, vorrebbero gestire i propri risparmi sfruttando le banche telematiche, i servizi di Google, Amazon e ovviamente il commercio elettronico e PayPal. Questo significa che chi oggi non si è ancora adeguato alla digitalizzazione dei processi bancari, domani si ritroverà privo di una fetta di clienti unica nel suo genere: e la Generazione Y, per i motivi appena elencati, non avrà alcun dubbio su quali banche scegliere per depositare il proprio denaro.