Imola. Interessante edizione di “Freschi di stampa” quella che comincerà il 14 giugno con otto incontri, tutti di martedì a parte uno di mercoledì sempre alle 21, nella splendida cornice del giardino della biblioteca comunale (in caso di pioggia nella sala all'interno). I libri presentati dagli autori insieme con colleghi sono appena usciti e ancora “freschi” di inchiostro.

Come anticipato, si parte il 14 giugno con la noir Simona Vinci autrice de La prima verità (Einaudi 2016) dove la protagonista sbarca a Leros, l'isola-manicomio dove la dittatura dei Colonnelli ha deportato i dissidenti politici facendoli vivere fianco a fianco con i malati di mente e vi scopre l'orrore di storie ai limiti di ogni sofferenza e dignità. L'autrice ne parla con Carlo Lucarelli.

Martedì 21 toccherà a Costellazione familiare (Adelphi 2016) con Rosa Matteucci che presenterà una nuova incursione nell'universo aggrovigliato dei rapporti familiari e “animali”. E lo fa mediante la singolare invenzione di una psicoterapia di gruppo da cui tutto sgorga. La scrittrice ne parla con Antonio Castronuovo.

Martedì 28 giugno, a 60 anni dal Premio Oscar per Anna Magnani, si parlerà della speciale sensibilità dell'attrice romana che la portava a vivere nella vita e sulla scena le vicende umane come in una sola realtà, per quella profonda attitudine a saper dare voce intensa alle diverse emozioni umane, rimane unica e inafferrabile. Forse per questo ancora si scrive e se ne parla. Matteo Persica presenta Anna Magnani, biografia di una donna (Odoya 2016) con alcune riprese dell'epoca. L'autore ne conversa con Virna Gioiellieri.

Martedì 5 luglio con il suo quarto romanzo Una storia quasi solo d'amore (Feltrinelli 2016) Paolo Di Paolo si cimenta con una storia “quasi solo d'amore”. Nel “quasi” sta il segreto di questo libro: un incontro fortuito, un dialogo all'apparenza banale, l'attrazione come possibilità di conoscenza fra due persone diversissime, dono inatteso come tutti gli incontri magici. L'autore ne parla con la scrittrice noiri Grazia Verasani di Bologna.

Mercoledì 6 luglio sarà il turno di Maffin (Rrose Sélavy 2016), un romanzo breve per ragazzi con il quale Massimo De Nardo, responsabile editoriale di Rrose Sélavy e scrittore, inaugura una nuova collana “Il Quaderno Ready Made”.Un libro per ragazzi che affascina anche gli adulti, un'avventura immaginifica, una cavalcata nella fantasia. L'autore ne parla con Anna Folli.

Martedì 12 luglio si ricorderà Mario Petri, cantante lirico, attore, uomo bellissimo raccontato dalla figlia Romana in Le serenate del Ciclone (Neri Pozza, 2015 – Premio Mondello 2016), un libro speciale, per metà romanzo, per l'altra metà memoir familiare. La vita di un uomo senza sfumature, padre ingombrante ma dotato di grande sensibilità, sullo sfondo della storia italiana, dal fascismo agli anni Ottanta. L'autrice ne parla con Anna Folli e Luca Rebeggiani. Si spera di poter ascoltare alcuni brani del celebre cantante lirico.

Martedì 19 luglio ecco Pinna Morsicata (Marcos y Marcos 2016) il primo racconto per ragazzi – ma anche per grandi – di Cristiano Cavina, secondo volume della nuovissima collana «Scarabocchi». Racconta la magica storia di un delfino che ha perso la gioia e del fortunato incontro con un amico 'speciale'. Lo scrittore ne parla con Annarita Briganti.

Martedì 26 luglio si racconta Un'emozionante storia d'amore lunga oltre vent'anni che si intreccia con la storia italiana e siciliana, dai Fasci siciliani al bombardamento di Palermo del 1943, nel nuovo romanzo di Simonetta Agnello Hornby, Caffè amaro (Feltrinelli 2016). La scrittrice ne parla con Lidia Mastroianni.

Tantissime anche le attività messe in campo da Casa Piani per i ragazzi e dalle biblioteche decentrate di Ponticelli, Sesto Imolese, Sasso Morelli e Book City in Pedagna. La biblioteca resterà chiusa al pubblico dal 1° al 21 agosto quando si svolgeranno lavori di archivio.