Imola. Piccola contestazione all'inaugurazione della Fiera Agricola del Santerno nei confronti del ministro del Lavoro Giuliano Poletti, chiamato a tagliare il nastro alla manifestazion,e da parte dei cittadini del Comitato “Vediamoci chiaro” contrari al raddoppio della discarica di via Pediano. Per l'occasione, pur annunciato da tempo, mancava il sindaco Daniele Manca. Di conseguenza la contestazione, un po' di fischi e volantini con l'intestazione “Sì salute, no discarica, sì agricoltura” di una quarantina di persone è stata meno forte del previsto non essendo Poletti direttamente interessato al problema.

Anzi, il ministro ha parlato brevemente con un manifestante assicurando che avrebbe riportato al sindaco le preoccupazioni di tanti cittadini. Cinzia Morsiani del Comitato “Vediamoci chiaro” ha ricordato che, essendo in un momento cruciale di Via (Valutazione di impatto ambientale), “dopo che il sindaco ha rifiutato di incontrarci abbiamo organizzato un incontro per il 27 giugno alle 20.30 al centro sociale La Stalla al quale abbiamo invitato Manca, Alessandro Di Stefano, responsabile del Servizio Valutazione di impatto ambientale della  della Regione, rappresentanti dell'Arpa e dell'Ausl e del comitato per un dibattito molto importante. Finora il sindaco non ha risposto, speriamo che si decida a venire in assemblea e non a chiedere di vedere solamente una piccola delegazione, individualmente non abbiamo nulla da chiedergli”.

(m.m.)