Dopo le donne polacche, argentine, spagnole, indiane e altre nel mondo, anche le donne italiane battono un colpo. “Nonunadimeno” è lo slogan e il brand della manifestazione nazionale che ci sarà a Roma il 26 novembre prossimo. Un appuntamento convocato da tempo e che si sta definendo attraverso diverse tappe, la prima delle quali è stata l'assemblea di Roma dell'8 novembre a cui hanno partecipato circa 700 donne. I temi riguardano alcune macro aree individuate : la legislazione, i CAV e i percorsi di autonomia, l'educazione alla differenza, la libertà di scelta e l'Interruzione Volontaria della Gravidanza. La manifestazione è promossa dalla rete dei centri antiviolenza D.i.Re, dall'UDI nazionale, dalla rete romana Io Decido.
Dal 2007 non si vede una manifestazione nazionale delle donne. Nel 2015 quasi 100 donne sono state uccise dalla violenza maschile, la maggior parte delle quali in ambito famigliare. Così le donne dicono basta e fanno il punto su tutto quanto mina l'autonomia, il riconoscimento e l'applicazione dei diritti, l'autodeterminazione nelle scelte di vita. La data non è ovviamente casuale visto che il 25 novembre è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

 Anche a Imola, che in quanto a casi di violenza e maltrattamenti non fa eccezione, le donne si stanno organizzando per una folta partecipazione all'appuntamento di Roma. Per questo hanno indetto un'assemblea martedì 15 novembre alle ore 20 presso la sala della Coop. Aurora (via Cosimo Morelli 19). Nel corso dell' assemblea, che è aperta a tutte e tutti coloro che sono interessate/i a saperne di più e intendono dare il loro contributo, saranno illustrate e spiegate le ragioni e i temi della manifestazione del 26 novembre. 

 Non Una Di Meno Imola

Informazioni aggiornate sul gruppo facebook “NON UNA DI MENO IMOLA”
Mail: nonunadimenoimola@gmail.com – tel: 054228912 – 3347311570