Casalfiumanese (Bo). Il libro “La chiave comune” di Giovanni Angioli, sarà presentato venerdì 18 novembre dalle ore 20.30 presso il teatro comunale di Casalfiumanese. L'evento si inserisce all'interno della rassegna letteraria di incontri con l'autore patrocinato dal Comune di Casalfiumanese e dall'associazione culturale Federica Negri.

“La chiave comune” racconta in stile autobiografico l'esperienza lavorativa dell'autore. Il periodo in questione è il momento di delicata transizione dello smantellamento dell'istituzione. Le origini, la tradizione psichiatrica, i primi esperimenti di apertura ai degenti, il lavoro fianco a fianco con lo psichiatra fuori dagli schemi Giorgio Antonucci, fino ai racconti ed aneddoti dei personaggi.
Tutto con un ritmo fluido, semplice ma emozionante e piacevole nella lettura.
Il titolo del libro prende il suo nome da questa chiave, attrezzo di lavoro per gli infermieri dell'ospedale psichiatrico, che serviva a chiudere tutte le porte dei reparti e quindi a togliere libertà; il contrappasso dimostrato dall'autore sposta il significato di quell'oggetto fatto per chiudere, verso l'apertura di tutte le porte.

Giovanni Angioli, classe 1949 e residente a Casalfiumanese, ha intrapreso la carriera infermieristica nel 1979 presso l'ospedale Lolli di Imola, per oltre 25 anni. Ha contribuito alla fondazione del reparto Autogestito, del quale pochi anni dopo ne è diventato coordinatore. Ha seguito nel percorso di dimissione e integrazione in società numerosi pazienti, vittime di anni di internamento psichiatrico.

Il libro è arricchito dalla prefazione dello psicanalista Giorgio Antonucci, decennale primario di vari reparti all'ospedale psichiatrico di Imola, e dalle toccanti fotografie di Massimo Golfieri. Il fotografo sarà presente alla presentazione insieme all'autore Giovanni Angioli.
La serata sarà allietata dalle letture estratte dal libro a cura della compagnia teatrale “Volpi e Ranocchi”, e l'Avis di Casalfiumanese offrirà un rinfresco a tutti gli intervenuti.