Imola. Il feeling fra la giunta e la Confartigianato, da qualche anno, è sempre migliore e veloce. “Siamo stati molto contenti di sentire, nelle parole del sindaco Daniele Manca alla presentazione del bilancio 2017, un'apertura forte e convinta sul campus universitario, sui laboratori utilizzati dagli studenti e sui corsi di meccatronica – commenta Amilcare Renzi, segretario di Confartigianato Assimprese Bologna Metropolitana -. Da tempo anche noi sosteniamo l'importanza di avvicinare i giovani ai nuovi sistemi produttivi e l'idea che proprio Imola possa diventarne il centro degli studi ci rende orgogliosi e fiduciosi, in un momento in cui ci si orienta sempre più verso l'industria 4.0 e ai suoi obiettivi”.

“È bene ricordare che il nostro territorio ha fatto del comparto meccanico e meccatronico uno dei motori più forti della propria economia – conclude Renzi – ed è grazie ad esso che la ripresa si sta facendo sentire con maggior vigore. La nostra associazione è pronta ad affiancare ogni azione affinché il progetto di avere a Imola l'Università degli Studi, con le sue facoltà più vicine all'industria e alla meccanica, possa diventare realtà al più presto”.