La nostra quotidianità senza lo streaming? Una prospettiva che può addirittura spaventare. Oggi questa modalità di visione dei contenuti video è a dir poco indispensabile. La ragione è dovuta al fatto che tutti noi amiamo informarci sul web e godere dei milioni di video che ospita. Si va da piattaforme classiche come YouTube, fino ad arrivare alle piattaforme di streaming a pagamento. Dai film alle serie TV, passando per i tutorial e per gli eSport, lo streaming rappresenta una componente ludico-digitale oggi centrale. Eppure, non di rado si assiste al temuto intoppo del buffering: il video non vuole saperne di caricarsi, oppure va a scatti. Questo perché la connessione non è stabile, perde dati e rende frustrante l'esperienza di visione. Ma come aumentare la velocità e la qualità dei video?

Come aumentare la velocità dello streaming?
Uno dei modi migliori per aumentare la velocità e la qualità dei video, è evitare a tutti i costi il multitasking. Il computer soffre enormemente quando deve gestire troppi processi aperti: dunque il primo consiglio è di chiudere tutte le applicazioni, eccezion fatta per il browser. Soprattutto i software che si interfacciano continuamente con la rete, possono provocare un abuso della banda che rallenterà in modo massiccio lo streaming video. Il secondo consiglio è di utilizzare un browser leggero, e di pulire la cache prima di avviare lo streaming del contenuto video. Inoltre, dovreste sempre disattivare l'accelerazione hardware del computer: si tratta di una opzione che sovraccarica eccessivamente la RAM, e che può produrre il cosiddetto “effetto singhiozzo” durante lo streaming. Infine, un ottimo sistema è il forcing del video: sbloccare questa funzione vi permetterà di caricare il video senza cominciarlo.

Come ottimizzare il WiFi per lo streaming?
Per chi non può collegare un cavo Ethernet, il WiFi è ovviamente l'unica soluzione. Ma come ottimizzare la connessione wireless per lo streaming video? Prima di tutto, bisogna poter contare su una ottima connessione: motivo per il quale è necessario tenere d'occhio le diverse offerte wifi e Internet per la casa offerte da provider come Linkem. Fatto questo, il passo successivo è modificare le impostazioni del router: sarebbe meglio modificare la frequenza del segnale, spostandolo sui 5 GHz per evitare congestione di traffico. Inoltre un passaggio importante sarebbe sintonizzare in maniera corretta i DNS, operazione che richiede un po' di dimestichezza con l'informatica, ma per la quale si trovano diversi tutorial su internet.

Migliorare la velocità del WiFi: altri consigli
Riavviare il router prima dello streaming gli consentirà di resettare le proprie impostazioni, svuotando anche la cache. Mentre l'acquisto di un router di ultima generazione, insieme ad un ripetitore WiFi, renderà il propagarsi del segnale molto più potente in casa. Il ripetitore, poi, è necessario nel caso delle frequenze da 5 GHz, in quanto le suddette hanno una minore portata. Ma la rete WiFi va anche protetta: impostate il firewall del router, controllate eventuali connessioni sospette e “killatele”. Ovviamente, controllate che la password sia sicura ed il WiFi chiuso al pubblico. Infine, accertatevi che non ci siano altri dispositivi connessi al WiFi (ad esempio lo smartphone o altri PC domestici): potreste inavvertitamente rubarvi della banda da soli.