Dozza. Chiesa gremita sabato 21 ottobre sera a per il concerto “Missa Novi Millennii” con musiche classiche e moderne, canti in latino e videoproiezioni, uniti in un solo evento multimediale per presentare il rito eucaristico.

Un successo di pubblico che ha superato ogni aspettativa, riempiendo la chiesa di Santa Maria Assunta in Piscina e portando alla distribuzione di numerose copie dvd dell'opera, che ora attende solo nuove date. Oltre ai due compositori e coautori, Francesco Buccheri e Roberto Mingozzi, che si sono occupati prevalentemente delle musiche al mixer, lo spettacolo ha visto impegnati in questa inedita esperienza il Coro Ménein di Toscanella e il Coro della Parrocchia di San Lorenzo di Dozza, diretti da Elisa Zotti.

“È stata una serata perfetta – ha commentato Roberto Mingozzi – I canti sono stati eseguiti egregiamente. Il servizio tecnico ha messo a nostra disposizione operatori veramente capaci, che hanno saputo rendere il suono estremamente pulito, come si addice ad una Messa. Abbiamo illuminato l'abside di blu, il coro di bianco e accompagnato il tutto con due video posizionati sotto alle arcate laterali. Il risultato è stato davvero suggestivo, un connubio di musica e immagini che ha lasciato tutti a bocca aperta”.

Oltre al vicario del vescovo, don Andrea Querzè, e al parroco di Dozza don Francesco Nanni, erano presenti anche il sindaco di Dozza, Luca Albertazzi, e il sindaco di Mordano, Stefano Golini. “Accanto a Bologna, con le sue infinite chiese, e al Comune di Monzuno, che ha patrocinato insieme a noi l'iniziativa, anche Mordano è un territorio che può candidarsi ad ospitare questa originale rappresentazione – ha dichiarato Simonetta Mingazzini, presidente della Fondazione Dozza Città d'Arte ed ha aggiunto -. Come Fondazione siamo orgogliosi di aver sostenuto un evento di tale portata innovativa e di aver collaborato alla sua organizzazione collegiale. Ci auguriamo che possa essere replicato anche in altre sedi, come richiesto dai presenti, e che abbia la massima diffusione anche dal punto di vista commerciale”.