Imola. “Ricerche di stile. Gli Archivi Mazzini a Palazzo Tozzoni” è un racconto sulle mille declinazioni di cui si è sempre nutrito il mondo della creatività in generale e quello della moda in particolare. I salotti, gli ambienti più privati, le sale di rappresentanza e le stanze destinate ai servizi di Palazzo Tozzoni, con i pregiati arredi, tessuti e dipinti originali, espressione dei diversi stili dell’abitare tre Sette e Ottocento, accolgono centocinquanta capi “capolavori” degli oltre 500 mila che, ricoprendo un ampio arco cronologico, costituiscono il grande Archivio Mazzini di Massa Lombarda al quale si rivolgono, come fonte ispiratrice, i protagonisti della moda di tutto il mondo.

La capacità di assorbire, rielaborare, rigenerare e portare a nuova vita gusti, modelli e culture – caratteristica propria del Made in Italy – è il tema di questa esposizione voluta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola in collaborazione con i Musei Civici di Imola – Assessorato alla Cultura e con il patrocinio dell’Istituto Beni culturali dell’Emilia Romagna, che si terrà dal primo dicembre al 28 febbraio 2018, al fine di far conoscere due grandi patrimoni culturali del territorio: gli Archivi di Ricerca Mazzini e Palazzo Tozzoni.

Il percorso continua nella sede della Fondazione Cassa di risparmio di Imola, al centro Gianni Isola che ospita gli abiti dell’Archivio Mazzini selezionati per la copertina dell’ultimo disco di Mina e Celentano “Le migliori” che ritrae un fotomontaggio in cui i due artisti si sdoppiano e posano con stravaganti abiti femminili. Accanto vi sono gli abiti di carta protagonisti delle pubblicità degli anni Sessanta. Al centro Isola verrà inoltre proiettato un documentario di 20 minuti sulla realtà degli Archivi Mazzini, con la partecipazione dello stilista Romeo Gigli per la regia di Mauro Bartoli.

Per informazioni: http://www.mostrefondazioneimola.it/