Imola. Scade alla mezzanotte del 24 gennaio, se non ci sarà un improbabile ripensamento dell'ultima ora del sindaco Daniele Manca che si è dimesso il 4 gennaio per correre alle elezioni politiche per il Parlamento, il mandato del primo cittadino, della giunta e del consiglio comunale. Dunque fino alle elezioni amministrrative di maggio, per un periodo piuttosto lungo, ad amministrare il Comune dovrebbe arrivare a breve come commissario prefettizio Adriana Cogode, viceprefetto vicario presso la Prefettura di Bologna. La legge prevede che il commissario prefettizio assuma tutti i poteri del sindaco, del ccomunale e della giunta, di carattere sia ordinario che straordinario.

La Cogode, dopo aver iniziato la sua carriera nel 1986 a Sondrio, prima del suo arrivo a Bologna, il 26 luglio del 2010 era stata trasferita presso la Prefettura di Reggio Emilia, dove ha ricoperto l'incarico di viceprefetto vicario. E qui è stata anche coordinatrice del Ccs-Centro di coordinamento dei soccorsi istituito dopo i terremoti che hanno colpito la nostra regione il 20 e il 29 maggio di sei anni fa. Haa fama di persona molto esperta e capace.