Passo della Futa (Fi). Archivio Zeta ha scelto il Cimitero militare germanico del Passo della Futa per ricordare la “Giornata della Memoria”. E lo farà con lo spettacolo “Teatrino della Memoria. Winterreise – Viaggio d'inverno” che andrà in scena sabato 27 gennaio alle ore 15.
Il testo prende spunto dagli scritti di Ray Bradbury, Primo Levi, Elie Wiesel, Hannah Arendt, Tzvetan Todorov, Heinrich Himmler, Vasilij Grossman che saranno portati in scena da Gianluca Guidotti ed Enrica Sangiovanni con l'accompagnamento musicale di Gianluca Fortini (clarinetto) e Salvatore Sansone (fisarmonica).

“Quest'anno abbiamo deciso di realizzare un'idea un po' folle che avevamo in mente da tempo: per la prima volta proponiamo un itinerario al Cimitero militare germanico del Passo della Futa in inverno, per la prima volta trascorreremo lì il Giorno della Memoria, per la prima volta in questo luogo che per noi negli anni è diventato così importante pronunceremo parole ferite che hanno un diretto riferimento alla storia che il Cimitero tragicamente custodisce. Uno spettacolo unico, non ci saranno repliche, un viaggio d'inverno poco prima del tramonto, un rito culturale, un pellegrinaggio civile, una azione di resistenza”, affermano gli organizzatori.