Casalfiumanese (Bo). Che succede in Comune? E' veramente a rischio il voto? Secondo la federazione imolese del “Csa Regioni Autonomie Locali” il rischio esiste: “E' indecente che, come sindacato, siamo costretti a tornare, pubblicamente, su una questione tanto semplice e tanto ovvia: dal 3 di marzo devono essere attivi i seggi per le elezioni politiche nazionali. L'Ufficio elettorale del Comune di Casalfiumanese è ancora completamente sguarnito. L'unica figura presente è al pubblico e copre gli sportelli di anagrafe, stato civile ed elettorale. C'è solo da sperare che non cada in bicicletta”.
Da qui il grido di allarme e la richiesta al sindaco di rafforzare l'ufficio: “Sappiamo tutti quanta burocrazia e quale preparazione comportino le tornate elettorali. In particolare questa che avverrà in maniera completamente nuova e diversa dalle altre. E come pensa di fare il Sindaco a mandare i suoi concittadini a votare? Abbiamo chiesto con insistenza di provvedere a rinforzare l'ufficio in modo urgente e inderogabile. Ma i giorni passano e non accade nulla mentre si adducono scuse di mancanza di tempo per operare uno storno di bilancio”.